Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MAFIA: DIA RELAZIONA IN PARLAMENTO

MAFIA: DIA RELAZIONA IN PARLAMENTO

La Dia nella relazione al Parlamento evidenzia come la mafia stia abbandonando la strategia degli ultimi anni. Inquietante l’esposizione dei fatti: "Dobbiamo prepararci a contrastare possibili derive di scontro - Il silenzio di Cosa nostra è terminato"

Print Friendly, PDF & Email

MAFIA: DIA RELAZIONA IN PARLAMENTO –

Mafia. Ormai la strategia silente di Cosa nostra sembra terminata. Secondo la relazione al Parlamento della Direzione investigativa antimafia ci si deve preparare a contrastare possibili derive di scontro. La lotta a Cosa Nostra deve continuare, anche attraverso una offensiva investigativo-giudiziaria nei confronti delle famiglie mafiose “al fine di impedirne un riconsolidamento delle strutture su più stabili basi”. la Dia evidenzia che è importante indagare su beni patrimoniali per poter scardinare i rapporti tra Cosa Nostra e segmenti significativi dell’economia locale. Questo legame alimenta il potere mafioso, contamina la dimensione socio-culturale del territorio frenandone lo sviluppo e impedendo l’evoluzione verso un moderno sistema di governance”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook