Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

AGRIGENTO: 109 INDAGATI PER TRUFFA A SISTEMA SANITARIO

AGRIGENTO: 109 INDAGATI PER TRUFFA A SISTEMA SANITARIO

Guardia di finanza di Agrigento denuncia 109 persone per truffa al Servizio sanitario nazionale. False dichiarazioni per l'esenzione del ticket, scattano le multe e il recupero delle somme indebitamente percepite. Controlli in provincia di Agrigento, fra Palma di Montechiaro e Licata

Print Friendly, PDF & Email

AGRIGENTO: 109 INDAGATI PER TRUFFA A SISTEMA SANITARIO

Agrigento. I militari del comando provinciale della guardia di finanza di Agrigento, dalla scorsa estate, hanno controllato centinaia di soggetti individuandone 115 che si erano dichiarati esenti dal pagamento del ticket sanitario senza averne diritto. Individuati i responsabili, tutti sono stati sanzionati ed è stato avviato l’iter di recupero delle somme indebitamente percepite. In tutto sono state denunciate 109 persone per truffa al Servizio sanitario nazionale. I finanzieri dopo aver acquisito negli uffici dell’Azienda sanitaria di Agrigento copia delle ricette mediche di tutti gli assistiti, hanno selezionato coloro che avevano beneficiato di prestazioni in esenzione del pagamento del ticket sanitario. Il meccanismo dell’esenzione si fondava sull’autocertificazione dei redditi dei propri nuclei familiari. Incrociando i dati acquisiti con quelli presenti nell’Anagrafe tributaria sono emerse le posizioni degli assistiti che avevano beneficiato dell’esenzione non avendo alcun titolo all’agevolazione. I controlli sono stati effettuati in provincia di Agrigento, in particolare nei centri Palma di Montechiaro e Licata.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook