Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: VIALE AFRICA, TRAGICO URTO PROCURA INDAGA

CATANIA: VIALE AFRICA, TRAGICO URTO PROCURA INDAGA

Tragico incidente mortale sul viale Africa a Catania. La vittima è Alfio Scuto, trent’anni, pare, dalle prime indagini avrebbe perso il controllo del suo scooter finendo contro un cartellone, la ragazza che era a bordo con lui, 24 anni, è ricoverata al Cannizzaro. La Procura di Catania indaga sulla morte del giovane residente nel quartiere San Giorgio, deceduto domenica mattina.

Print Friendly, PDF & Email

CATANIA: VIALE AFRICA, TRAGICO URTO PROCURA INDAGA

Catania. La Procura di Catania indaga sulla morte del giovane Alfio Scuto, trent’anni, residente nel quartiere San Giorgio, deceduto in seguito a un violentissimo schianto mentre percorreva con un motorino il Viale Alfrica domenica mattina. L’Incidente mortale all’alba di ieri. L’uomo era alla guida di uno scooter Honda Sh 150, assieme a una ragazza di 24 anni. A un certo punto ha perso il controllo del mezzo che si è schiantato contro un cartellone pubblicitario posizionato sul marciapiede. Con lui, sul sedile posteriore della motoretta una ragazza, che ieri è stata ricoverata all’ospedale Cannizzaro in stato di choc, già dimessa nel pomeriggio di ieri, dopo i controlli in ospedale. Per Scuto è stato inutile il trasporto all’ospedale Garibaldi di piazza Santa Maria di Gesù dove è deceduto poco dopo, nonostante l’intervento dei sanitari. Sulle cause dell’incidente sono in corso le indagini per stabilire l’esatta dinamica dell’incidente. La testimonianza della giovane sopravvissuta potrebbe essere determinante.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook