Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

LAMPEDUSA (AG): CANE AGGREDISCE BIMBO DI 2 ANNI

LAMPEDUSA (AG): CANE AGGREDISCE BIMBO DI 2 ANNI

Era in vacanza con i genitori, il piccolo di Bergamo, è stato aggredito da un cane al viso mentre giocava in spiaggia. Il bimbo, 2 anni è stato operato all'orecchio e l'intervento è riuscito. Il bambino attualmente si trova ricoverato al Civico di Palermo.

Print Friendly, PDF & Email

LAMPEDUSA (AG): CANE AGGREDISCE BIMBO DI 2 ANNI

Lampedusa. La vittima dell’aggressione è un bimbo di Bergamo, due anni, era in vacanza con i genitori a Lampedusa, si trovava in spiaggia con i genitori e giocava tranquillamente con i genitori a un tratto è stato azzannato e gravemente ferito. Il piccolo è stato ferito al viso e alla testa, ma non sarebbe in pericolo di vita. Dopo i primi soccorsi è stato trasferito in elicottero all’ospedale dei Bambini di Palermo dove è stato ricoverato nel reparto di Chirurgia plastica dell’ospedale Civico dove è stato operato durante la notte. I chirurghi sono intervenuti nella zona dell’orecchio e secondo i medici l’operazione è riuscita. Le sue condizioni sono ritenute buone. Il piccolo è assieme al papà e alla mamma.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook