Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale, Politica

BRONTE (CT): FONDI UE BLOCCATI, FIRRARELLO SCRIVE A RENZI

BRONTE (CT): FONDI UE BLOCCATI, FIRRARELLO SCRIVE A RENZI

Il sindaco di Bronte Pino Firrarello interviene su fondi europei ancora bloccati scrivendo al premier Renzi: "Il presidente Crocetta fino ad oggi non ha siglato una semplice convenzione con l'Anas, rischiamo di perdere ben 513 milioni di euro del Cipe per la viabilità siciliana"

Print Friendly, PDF & Email

Bronte. Il sindaco di Bronte, provincia di Catania, leggendo sui media di un piano regionale per non perdere risorse, scrive una lettera al premier Matteo Renzi. Il primo cittadino, Pino Firrarello che attraverso lo “Sblocca Italia” ha chiesto ai sindaci di segnalare al Governo casi di cantieri ed infrastrutture finanziate e bloccate dalla burocrazia evidenzia, “Il presidente Crocetta fa bene a punire gli assessorati regionali che non spendono i fondi europei, ma sappia pure che poiché fino ad oggi non ha firmato una semplice convenzione con l’Anas, rischiamo di perdere ben 513 milioni di euro che il Cipe nel 2011 aveva deliberato per migliorare la viabilità siciliana. Continua ancora: “Il Cipe, al fine di realizzare in Sicilia importanti opere pubbliche, il 3 agosto del 2011 ha finanziato all’Anas ben 513 milioni di euro. Con questi fondi si doveva adeguare la SS 514 Chiaramonte e la 194 Ragusana, riqualificare le 3 autostrade Messina-Palermo, Messina-Catania e Siracusa-Gela, procedere nell’itinerario nord sud ‘Santo Stefano di Camastra – Gela,

Inaugurazione di una parte della Strada Statale 284 Bronte-Adrano

ammodernare l’ultimo tratto della ‘Bronte – Adrano’, realizzando anche la bretella di collegamento con l’abitato di Bronte, ed infine progettare lo svincolo tra Mascali e Giarre dell’autostrada Messina-Catania”. Il Sindaco Firrarello continua nella missiva: “Da due anni questi finanziamenti sono bloccati a causa dalla mancata sottoscrizione dell’apposita convenzione fra il Presidente della Regione siciliana e l’Anas. Eppure questa è l’ultima occasione. I programmi di finanziamenti europei del quinquennio 2015/2020 non prevedono finanziamenti per la viabilità – poi Firrarello conclude – Se perdiamo questi fondi non solo non realizzeremo le infrastrutture, con grave danno per i siciliani, ma avremo speso inutilmente quelli per la progettazione delle opere”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook