CATANIA: TEATRO BELLINI, NOMINATO IL CDA

CATANIA: TEATRO BELLINI, NOMINATO IL CDA

La giunta regionale presieduta da Rosario Crocetta ha nominato il nuovo Consiglio di amministrazione del Teatro massimo Vincenzo Bellini di Catania: Presidente, Enzo Bianco, sindaco di Catania, i componenti Filippo Cosentino, Maria Rosa De Luca, Giuseppe Calanna, Harald Massimo Bonura. Appresa la notizia i sindacati hanno inviato una lettera al primo cittadino.

Print Friendly, PDF & Email

Catania. Nominati per quattro anni i componenti del Consiglio di amministrazione dell’Ente lirico regionale Teatro massimo Vincenzo Bellini di Catania. Lo ha stabilito la giunta regionale, presieduta da Rosario Crocetta. La presidenza spetta a Enzo Bianco, sindaco protempore della città di Catania, i componenti sono: Filippo Cosentino, Harald Massimo Bonura, Maria Rosa De Luca e Giuseppe Calanna.

Intanto i sindacati di categoria Flc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil , Fials, Libersind e Ugl di Catania,

hanno inviato una lettera al sindaco Enzo Bianco nella qualità di presidente pro tempore dell’Ente Lirico al quale chiedono: “di intervenire urgentemente, nella qualità di sindaco-presidente, per la soluzione di gravi lacune gestionali del Teatro “Bellini” e per affrontare le questioni inerenti la mancanza di figure chiave nel settore amministrative”. I segretari delle sei sigle Davide Foti, Antonio D’Amico, Giovanni Nicotra, Aldo Ferrente, Salvatore Todaro e Massimo Ruta evidenziano: “che in virtù del suo immutato e costante interesse, sempre dimostrato nei confronti del teatro Bellini, la presenza di un direttore amministrativo e l’apporto, da parte del Comune, di un numero congruo di impiegati e funzionari è essenziale alla sopravvivenza dell’Ente. Altro urgentissimo problema è quello inerente le retribuzioni – nell’appello si evidenzia – che il perdurare della mancanza di certezze economiche ha più volte indotto alcuni lavoratori esasperati a compiere gesti eclatanti che per poco non hanno prodotto estreme conseguenze”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook