Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CALTANISSETTA: FERMATE 3 PERSONE CHE POTREBBERO AVER ACCOLTELLATO IL FORNAIO

CALTANISSETTA: FERMATE 3 PERSONE CHE POTREBBERO AVER ACCOLTELLATO IL FORNAIO

Secondo gli inquirenti Giuseppe Giannone, Michael Scimonelli ed Anthony Scimonelli sono considerati gli autori dell'aggressione a Marcello Baglivo colpito con una coltellata alla gola ieri mattina. Alla base del gesto possibili questioni di droga. I tre sono stati riconosciuti grazie alle videoriprese delle telecamere di sorveglianza di una banca

Print Friendly, PDF & Email

Caltanissetta. In merito alla vicenda del fornaio Marcello Baglivo, colpito con una coltellata alla gola ieri mattina, la Procura di Caltanissetta ha disposto il fermo per Giuseppe Giannone, Michael Scimonelli e Anthony Scimonelli, considerati gli autori dell’aggressione. I tre sono stati riconosciuti grazie alle riprese delle telecamere di sorveglianza di una banca che si trova in via Rochester, nei pressi del panificio dove lavora Baglivo e grazie alle testimonianze di alcune persone ascoltate ieri negli uffici della Questura. Giannone e i due Scimonelli, secondo quanto appurato potrebbero aver aggredito il cognato di Baglivo, Giuseppe Di Marca, perché questi non aveva restituito a uno di loro un paio di occhiali da sole che gli erano stati prestati e Baglivo era intervenuto per difendere il parente. Ancora però gli investigatori non sono convinti da questa ricostruzione e stanno valutando altre ipotesi. Al vaglio la teoria fra cui quella che il movente possa essere una questione di droga. Marcello Baglivo, dopo essere stato operato, è stato ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta e non è in pericolo di vita, anche se le sue condizioni restano serie. Continuano le indagini per accertare il vero movente dell’aggressione.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook