Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: FAMIGLIA DISPERATA MINACCIA IL SUICIDIO

CATANIA: FAMIGLIA DISPERATA MINACCIA IL SUICIDIO

Ad essere al centro di una ennesima storia di crisi e disperazione sono i protagnisti di vita quotidiana della nostra Città: Marito, moglie e figlio al culmine della disperazione, hanno cosparso l'auto di benzina sulla tangenziale, a bordo avevano una bombola di gas. Sono stati bloccati dalla polizia stradale

Print Friendly, PDF & Email

Catania. Una intera famiglia formata da marito, moglie e figlio, esasperati dai tanti problemi economici e di sopravvivenza hanno minacciato, di toglersi la vita su un’automobile cosparsa di carburante e con a bordo una bombola di gas posizionata sulla tangenziale di Catania. I tre sono stati salvati dal pronto intervento di due pattuglie della polizia stradale. L’episodio è avvenuto ieri, ma la notizia è stata resa nota quest’oggi. Le tre persone, dopo i primi soccorsi prestati dai sanitari e personale specializzato del 118 sono stati accompagnati al pronto soccorso. Ricoverati in ospedale, sono stati sottoposti a cure mediche psicologiche: al capofamiglia, 64 anni, è stato richiesto il ricorso al Trattamento sanitario obbligatorio (Tso). Per la moglie, 60nne, e il loro figlio 30enne, sono stati disposti colloqui con gli psicologi e l’intervento dei servizi sociali. Comunque per ora la famiglia è stata posta sotto osservazione e alle cure mediche del caso.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook