Archiviato in | Spettacolo, Teatro

TEATROIMPULSO E “IL COMPLESSO DI FILEMONE”

TEATROIMPULSO E “IL COMPLESSO DI FILEMONE”

“il complesso di Filemone” la nuova produzione Teatroimpulso, che la compagnia teatrale di Mario Guarneri e Nunzia Pruiti metterà in scena al Teatroimpulso di via Giovanni Gentile, 29 (traversa al n. 206 di via Plebiscito), nelle giornate di venerdì 16 e sabato 17 marzo alle ore 21:00 e di domenica 18 marzo alle ore 19:00. Nove gli attori protagonisti tutti della giovane compagnia di Catania: Nunzia Pruiti, Rosario Santangelo, Gianluca Peluso, Nicoletta Seminara, Gianluigi Rapisarda, Eleonora Puglisi, Silvana Russo, Grazia Catalano e Cettina Barbagallo.

Print Friendly, PDF & Email

Teatroimpulso. È l’opera di Jean Bernard Luc, con la regia di Mario Guarneri, “il complesso di Filemone” la nuova produzione Teatroimpulso, che la compagnia teatrale di Mario Guarneri e Nunzia Pruiti metterà in scena al Teatroimpulso di via Giovanni Gentile, 29 (traversa al n. 206 di via Plebiscito), nelle giornate di venerdì 16 e sabato 17 marzo alle ore 21:00 e di domenica 18 marzo alle ore 19:00. Nove gli attori protagonisti tutti della giovane compagnia di Catania: Nunzia Pruiti, Rosario Santangelo, Gianluca Peluso, Nicoletta Seminara, Gianluigi Rapisarda, Eleonora Puglisi, Silvana Russo, Grazia Catalano e Cettina Barbagallo. Attualissimo il testo della commedia nel quale assistiamo alla relativizzazione della realtà. Due personaggi di quest’opera ci mostrano due cause diverse di questa distorsione: il travisamento degli eventi generato dal timore che un avvenimento doloroso possa verificarsi e la deformazione opposta dovuta al fatto di sentirsi pieni di sé. Una donna innamoratissima del marito, per timore di perderlo, interpreta con esagerato pessimismo le quotidiane attività di quest’ultimo. La donna trova conferma nelle teorie di un saccente professore giudicato un luminare della psichiatria. Nella vicenda portata in scena dagli attori di Teatroimpulso questi due personaggi si incontrano dando vita a esilaranti sofismi. Il professore mistifica le normali attività del marito della donna, che alla luce della sua scienza appaiono come gravissimi sintomi di una malattia psichica. L’ignaro uomo sarà sottoposto a dei test e a dei rimedi paradossali, che faranno soffrire la donna innamorata che si immolerà per salvare il marito.

La comicità nasce dagli equivoci generati dallo scontro tra realtà vera e realtà presunta: due estremizzazioni della sicurezza e dell’insicurezza, dell’ottimismo e del pessimismo, che essendo trattate in una commedia cederanno infine sotto la forza dell’amore. Il complesso che dà il titolo all’opera è stato coniato da Jean Bernard Luc, prendendo spunto dalla mitologia greca. Filemone e Bauci erano una coppia che abitava in una modestissima capanna, ma il sincero amore che li univa non faceva avvertire loro il peso della povertà. Zeus che da semplice passante era stato accolto e rifocillato dai due, per ricompensarli chiese loro di esprimere qualunque desiderio. Gli innamorati chiesero di morire insieme. Alla loro morte, Zeus li trasformo in due alberi intrecciati.

Per informazioni è possibile chiamare al 349.4002700 o collegarsi a www.teatroimpulso.it. Il costo del biglietto è di 10,00 €, ridotto (under 25 e over 65 anni) 8,00 €.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook