Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: PROCESSO STRAGE DI VIA D’AMELIO, MANCINO PREFERISCE NON RISPONDERE

PALERMO: PROCESSO STRAGE DI VIA D’AMELIO, MANCINO PREFERISCE NON RISPONDERE

L'ex ministro dell'Interno Nicola Mancino, imputato anche al dibattimento sulla trattativa Stato-mafia, si è potuto astenere dal testimoniare perchè doveva essere sentito come imputato di procedimento connesso tale status gli ha dato la possibilità di astenersi dal testimoniare. Mancino ha precisato: "Non voglio sottrarmi in alcun modo, ma non voglio interferire su un procedimento in cui non sono stato ancora interrogato".

Print Friendly, PDF & Email

Palermo. E’ stato chiamato a deporre al processo per la strage di via D’Amelio in corso a Caltanissetta, l’ex ministro dell’Interno Nicola Mancino, il quale si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’ex esponente della democrazia cristiana, che è imputato al dibattimento sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, doveva essere sentito come imputato di procedimento connesso: tale status gli ha dato la possibilità di astenersi dal testimoniare. Poi, riferendosi al processo di Palermo sulla trattativa in cui è accusato di falsa testimonianza ha dichiarato: “Non voglio sottrarmi in alcun modo, ma non voglio interferire su un procedimento in cui non sono stato ancora interrogato”. Mancino avrebbe dovuto deporre sul suo incontro col giudice Paolo Borsellino avvenuto l’1 luglio 1992, giorno del suo insediamento alla guida del Viminale.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook