Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: SIMULAVA L’UOMO RAGNO, BIMBO DI 3 ANNI MUORE SOFFOCATO

PALERMO: SIMULAVA L’UOMO RAGNO, BIMBO DI 3 ANNI MUORE SOFFOCATO

La tragedia è successa a Partanna Mondello, il piccolo avrebbe afferrato la cordicella della tenda arrotolandola al collo, forse per emulare le ragnatele dell’uomo ragno. Il primo a soccorrere il bimbo è stato il nonno, poi la corsa all’ospedale vani i tentativi di rianimarlo.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo. Il piccolo è deceduto per soffocamento. Forse era ipnotizzato dalle gesta del suo eroe preferito. Il bimbo di tre anni era intento a guardare la televisione, e mentre scorrevano le immagini dei cartoni animati dell’Uomo ragno lui, ha forse tentato di imitare alcune scene del personaggio televisivo. Pare si sia arrotolata alla gola una corda della tenda e ha tentato di saltare. Il gesto è stato fatale. Questa sera, il piccolino è arrivato morto al pronto soccorso dell’ospedale Villa Sofia di Palermo. A trasportarlo sono stati i genitori. Abitava con la famiglia in via Pandora 4 a Partanna Mondello. In ospedale sono arrivati carabinieri e polizia. Il bambino è stato trovato dal nonno che ha prestato le prime cure al nipote. Il bimbo sarebbe sfuggito al controllo, ha raccontato, mentre stava vedendo la televisione. Era in casa che guardava un film di Spiderman, hanno raccontato i genitori ai carabinieri. I rilievi compiuti dalla scientifica dei militari hanno avvalorato l’ipotesi dell’incidente. Nella stanza è stata esaminata la cordicella con la quale il bambino è rimasto soffocato. Agli investigatori i familiari sconvolti hanno raccontato tra le lacrime che il piccolo guardava la televisione quando non lo hanno sentito più ridere e sono accorsi per vedere cosa fosse successo. E si sono trovati di fronte alla macabra scena. Hanno provato a rianimarlo. Poi la corsa in ospedale. Ma per il bambino non c’era più nulla da fare.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook