Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ENNA: È MORTO L’UOMO PIÙ ANZIANO DEL MONDO

ENNA: È MORTO L’UOMO PIÙ ANZIANO DEL MONDO

Si chiamava Arturo Licata e nel mese di maggio avrebbe compiuto 111 anni. Dopo la scomparsa di Salustiano Sanchez a New York che deteneva il primato di longevità, nel 2013 entrò nel Guinness World Records

Print Friendly, PDF & Email

Enna. Arturo Licata è morto a quasi 111 anni, infatti, li avrebbe compiuti a maggio. Considerato tra gli uomini più anziani del mondo, viveva a Enna ed era nato nel 1902. Lo scorso anno ricevette la palma di uomo più anziano del mondo dopo la morte di Salustiano Sanchez a New York, entrando di diritto nel Guinness World Records. I funerali si terranno sabato prossimo alle ore 10 nella parrocchia di San Cataldo, nell’Ennese. Era un musicista e poeta autodidatta. La moglie, Rosa Jannello, sposata nel 1929, morì nel 1980: da lei ebbe sette figli. Licata aveva lavorato per vent’anni nelle miniere di zolfo a Pasquasia, facendo la guardia giurata e poi il conduttore meccanico. Un lavoro faticoso che nel tempo lasciò per fare l’infermiere nel dispensario di Enna: accompagnava i bambini affetti da tubercolosi all’ospedale “Buccheri La Ferla”, a Palermo. Manteneva ancora la lucidità mentale e amava raccontare gli aneddoti della sua lunghissima vita ai suoi familiari. Ricordi che alternava con il gusto dell’ironia e del buonumore. Raccontava ad esempio quando, da giovane, camminava per 22 chilometri al giorno. Come soldato, durante la colonizzazione fascista, rimase per due anni in Africa, per poi rientrare a Enna. Imparò a suonare la chitarra da giovane e gli amici lo chiamavano per comporre serenate da dedicare alle donne. Oltre all’indole musicale, Licata ha coltivato negli anni la passione per la poesia, partecipando anche ad alcuni concorsi e ricevendo tanti riconoscimenti.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook