ARS: APPROVATO DDL SALVA-IMPRESE

ARS: APPROVATO DDL SALVA-IMPRESE

L’assemblea Regionale Siciliana, con 48 voti favorevoli e 16 contrari, ha approvato la contrazione di un mutuo da un miliardo che servirà a pagare le imprese creditrici. Il presidente della regione ringrazia i parlamentari: "Mossa fondamentale per le aziende siciliane e per il bilancio della Regione, ringrazio il Parlamento".Poi aggiunge: "Delusi i profeti di sciagure"

Print Friendly, PDF & Email

Ars. L’Assemblea regionale siciliana ha approvato il ddl ‘salva-imprese’, Il ddl è stato approvato con 48 voti a favore e 16 contrari. Il mutuo sarà contratto a un tasso del 2,7%: 600 milioni andranno alle aziende che hanno lavorato per Asp e ospedali, il resto andrà diviso fra i creditori di Regione ed enti locali. I 40 milioni derivanti dal maggiore gettito Iva saranno quasi interamente utilizzati per coprire il buco di bilancio della società Riscossione Sicilia. Il prestito di quasi un miliardo di euro, prevede un piano di ammortamento trentennale ed è stato approvato per far fronte ai debiti della pubblica amministrazione in Sicilia nei confronti delle imprese. Gli oneri finanziari dell’operazione saranno coperti dalle addizionali Irap e Irpef, stimate per gli anni 2015 e 2016, in 330,51 milioni di euro. Tra quota d’interessi e quota capitale, la Regione pagherà 47,7 milioni nel 2015 e altrettanti nell’anno successivo. Dal pagamento dei debiti verso le imprese, il governo Crocetta ha stimato maggiori entrate Iva, già per quest’anno, pari a 40 milioni.

Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, intervenendo in aula subito dopo la votazione si è complimentato con i deputati e ha dichiarato: “Ringrazio il Parlamento, considero il via libera al ddl salva-imprese né un voto a favore né un voto contro il governo, ma per salvare la Sicilia”. Poi il presidente Crocetta ha continuato: “Il voto dell’Assemblea al ddl pagamenti ha salvato le imprese e il bilancio della Regione, ci dispiace per i pochi che non hanno capito la portata del provvedimento. Con questa legge la Sicilia si allinea alle direttive nazionali e comunitarie. I profeti delle sciagure non hanno avuto ragione. Questo provvedimento migliora ulteriormente i conti della Regione, favorisce lo sviluppo delle imprese alcune delle quali non venivano pagate da tre anni, e mette in circolo denaro”. Per Crocetta il voto trasversale al ddl “dimostra che bisogna sempre trovare convergenze in aula su atti concreti. Adesso bisogna varare le variazioni di bilancio e il ddl sviluppo cui stiamo lavorando oltre al testo unico delle attività produttive”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook