Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

COMISO (RG): TENTA DI UCCIDERE IL FRATELLO E AGGREDISCE GLI AGENTI

COMISO (RG): TENTA DI UCCIDERE IL FRATELLO E AGGREDISCE GLI AGENTI

E’ finito in manette Salvatore Giannì di 61 anni. Ha tentato di uccidere il fratello durante una furiosa lite, poi si è barricato in casa e ha aggredito gli agenti che volevano arrestarlo. Nella sua abitazione sono state trovate armi e marijuana

Print Friendly, PDF & Email

Comiso. La polizia di Ragusa ha arrestato, Salvatore Giannì, 61 anni nato a Comiso. L’uomo ha tentato di uccidere il fratello e ha minacciato gli agenti che lo avevano rintracciato. La vicenda si è svolta in Contrada Canicarao a Comiso, sabato scorso poco prima delle ore 19.50. Un uomo ha telefonato al 113 qualificandosi come il fratello di Salvatore Giannì, che durante una furiosa discussione aveva appena tentato di ucciderlo sparandogli contro dei colpi di arma da fuoco ferendolo. Salvatore Giannì, dopo la litigata, si è recato in casa, ha imbracciato un fucile e ha raggiunto il fratello maggiore, che abita poco distante a bordo della sua auto. I numerosi i colpi esplosi da Salvatore Giannì (trovate sette cartucce esplose) non hanno per fortuna colpito il bersaglio, ma alcuni frammenti di proiettile di rimbalzo hanno comunque raggiunto e ferito il fratello maggiore alle mani. L’uomo si è barricato sulla terrazza di casa sua e dopo aver nuovamente imbracciato il fucile ha minacciato i poliziotti accorsi sul posto. Favoriti dall’oscurità della sera e dall’assenza di illuminazione gli agenti sono riusciti a eludere il tentativo di Giannì di colpirli. L’uomo, però, non si era rassegnato e ha continuato a cercarli minacciandoli. Poi, sfruttando un attimo di distrazione dello stesso Giannì, i poliziotti, rimasti fino a quel momento nascosti si sono lanciati contemporaneamente addosso all’uomo, raggiungendolo alle spalle e bloccandolo. L’arma sequestrata risultava legittimamente detenuta e anche una più accurata perizia ha confermato il suo regolare funzionamento. La polizia scientifica, inoltre, ha effettuato un accurato sopralluogo all’interno dell’abitazione e dove si trova la terrazza. Gli agenti hanno individuato una notevole quantità di marijuana (circa 100 grammi pronti per l’utilizzo e 500 grammi di semi preparati per essere seminati).

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook