Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: CATANIA – SAMPDORIA 2-1

CALCIO SERIE A: CATANIA – SAMPDORIA 2-1

Vittoria di carattere da parte degli uomini di Maurizio Pellegrino con un gran gol di Leto e la rete di Bergessio. Prossimo impegno domenica contro il Verona di Mandorlini, in trasferta.

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. Alle 14.40 quando sono comunicate le formazioni ufficiali delle due squadre:

Catania (4-3-3): Frison; Peruzzi, Gyomber, Spolli, Monzon; Plasil, Izco, Lodi; Barrientos, Bergessio, Leto. Allenatore: Maurizio Pellegrino

Sampdoria (4-3-3): Fiorillo; Fornasier, Mustafi, Regini, Costa; Bjarnason, Salamon, Renan; Wszolek, Okaka, Sansone. Allenatore: Sinisa Mihajlovic

Calcio serie A. Stadio Massimino. Pubblico delle grandi occasioni per questo match, grazie all’iniziativa di ridurre e di molto il prezzo dei biglietti. Buon inizio del Catania che mantiene con intelligenza il pallone, un possesso di palla fondamentalemnte effimero vista la manovra tutto sommato molto lenta. Bene la Samp sul binario di destra con Fornasier che arriva al cross al 10′, Frison smanaccia e risponde. 14′ occasionissima per il Catania, Barrientos serve in verticale Leto che a tu-per-tu con Fiorillo allarga troppo il mancino e non trova lo specchio della porta, incredibile occasione persa dagli etnei. Contatto dubbio al 16′ su un calcio di punizione di Lodi viene atterrato Bergessio, tutto regolare per il direttore di gara, ma i dubbi restano nonostante il numero 9 non protesti. Ancora Leto protagonista al 19′, mancino potente dai 25 metri, il suo tentativo esce di poco fuori dalla porta di Fiorillo. Calcio di punizione di Lodi, interviene Bergessio di testa e miracolo di Fiorillo a salvare i blucerchiati, grande occasione al 21′. Alla mezzora si potrebbe riassumere velocemente la gara con un Catania che prova spesso a verticalizzare a conclusioni di azioni molto lente e con un possesso di palla che appare quasi noioso talvolta, ma nonostante tutto buon Catanaia che tiene bene la fase difensiva. Gran botta di Plasil a conclusione di un azione molto ben studiata dagli etnei, la botta col destro però viene controllata dallo sguardo da un attento Fiorillo. Incredibile passaggio filtrante di Barrientos che serve Bergessio che anticipa Fiorillo e poi finisce a terra, per l’arbitro è simulazione e ammonizione per “El Toro”, rimangono perplessità. Conclusione di Monzon al 35′ dalla distanza, il suo tentativo non spaventa Fiorillo che si tuffa e bllocca bene la sfera. Ancora occasionissima per gli etnei, Bergessio vola sulla fascia serve Barrientos che prova col mancino il suo tentativo deviato mette in difficoltà Fiorillo che mette la sfera sopra la traversa. Ammonito Spolli al 42′ per aver impedito la ripartenza veloce ad Okaka. Occasione per la Samp, Bjarnason esegue un ottimo inserimento, il suo tiro è strozzato e parato da Frison. Vantaggio Catania. Leto viene servito da un campanile in area di Peruzzi, rovesciata del numero 11 che finisce in rete 1-0 Catania. Finisce il primo tempo senza recupero, un Catania che finalmente gioca un buon calcio trovando pure il vantaggio, non consola i rossoazzurri il vantaggio del Sassuolo in casa del Chievo, di sicuro se dovesse finire così, il lumicino di speranza si potrebbe anche accendere.

Inizia il secondo tempo nessun cambio per le due squadre, si gioca con un silenzio quasi surreale, occasionissima subito per la Samp con Sansone che mette un ottimo pallone dentro Okaka tira di sinistro ma il suo tentativo è sporco e allontanato da Lodi. Incredibile palo della Samp al 53′ con Sansone che salta secco Izco e tenta il mancino, il palo alla destra di Frison dice di no, ottima azione  del numero 12 doriano. Grande sofferenza per gli etnei nei primi 10 minuti del primo tempo con una difesa che inizia un po’ a traballare ed un Lodi ancora non entrato nel vivo di questo secondo tempo. Grande azione del Catania in verticale con Lodi che serve Bergessio il quale prova a tornare la sfera al numero 10, ma Vasco Regini dice di no. Cambio per il Catania fuori Leto per la prima volta forse tra gli applausi, entra il numero 19 Castro. Calcio di punizione al 60′ per Lodi che serve in verticale Barrientos ma il suo cross non è pericoloso, sulla ripartenza grande velocità di Okaka che supera prima Izco poi salta anche Peruzzi e infila Frison con un gran destro 1-1, tutto da rifare per i rossoazzurri. Subito reazione per gli etnei con Bergessio che viene imbeccato dal lancio di Lodi il suo cross però sul suo cross Plasil non riesce ad essere incisivo e si fa bloccare il tentativo di tiro da Fiorillo. Ancora in Vantaggio il Catania. Bergessio viene lanciato da Barrientos ottimo lo stop del numero 9 ed il destro che spiazza Fiorillo ed è 2-1, esplode il Massimino. Ancora Bergessio al 65′ a tu-per-tu con Fiorillo, ma il suo destro stavolta è ben parato dal giovane portiere blucerchiato. Sostituzione per la Sampdoria, fuori uno spento Salamon entra col numero 10 Krsticic. Occasionissima Catania, Bergessio manda in porta Castro, il suo mancino è ribattuto da Fiorillo con i pugni, ancora una chance sprecata dagli etnei. Sostituzione per gli etnei, fuori per crampi Peruzzi entra Legrottaglie, cambio tattico per il Catania con Gyomber che andrà a fare il terzino e Legrottaglie prenderà le chiavi della difesa. Cambio per la Samp fuori il numero 22 Bjarnason entra l’ex di turno il numero 7 Maxi Lopez accolto con una bordata di fischi dai tifosi rossoazzurri. Grazie azione di Bergessio che riconquista il pallone prova a lanciarsi da solo e al 79′ ammonito Mustafi per fallo. Ancora chance per Plasil, lanciato da Barrientos il numero 8 si fa bloccare dall’uscita di un attento Fiorillo che nonostante i due gol meriterebbe un netto 7 in pagella. Sostituzione per il Catania fuori il numero 28 il “Pitu” Barrientos entra Fedato. Subito super chance per Fedato, Castro parte bene palla al piede 2 contro 1 insieme a Fedato, quest’ultimo viene servito per tentare la conclusione, ma il suo destro è più simile ad un passaggio che ad un tiro. Ripartenza magistrale del Catania all’84’ dopo un calcio d’angolo della Samp, Plasil che prova il passaggio in verticale serve prima bergessio che lascia a Castro che tenta un destro ma Fiorillo si allunga benissimo e dice di no. Sul calcio d’angolo successivo il cross di Plasil viene deviato in corsa da Nicola Legrottaglie che però non inquadra la porta. Sostituzione in casa Samp quado siamo all’88’ fuori Wszolek entra Rodriguez col numero 6. Tre minuti di recupero. Gran botta di Castro allo scadere, risposta ottimale da parte di Fiorillo che mette il pallone in calcio d’angolo, ma non c’è più tempo, finisce qui una partita davvero emozionante e ben giocata da parte di entrambe le squadre, un risultato che cerca di far riacendere quel lumicino di speranza che non condanna il Catania matematicamente, il prossimo impegno contro il Verona potrebbe far realmente “sognare” i tifosi. Distanze accorciate dal quart’ultimo posto in classifica comandato dal Bologna che però dovrà giocare questa sera contro la Juventus.

Tabellino

Marcatori

44′ Leto (C), 61′ Okaka (S), 63′ Bergessio (C)

Ammoniti

33′ Bergessio (C), 42′ Spolli (C), 79′ Mustafi (S)

Espulsi

Arbitro

Dino Tommasi (Bassano del Grappa) Direttore di garaGiacomo Paganessi  (Bergamo) – Francesco De Luca (Pescara) Assistenti
Alfonso Marrazzo (Tivoli) Quarto uomo
Maurizio Mariani (Aprilia) – Gianluca Aureliano (Bologna) Arbitri addizionali

Sostituzioni

58′ Castro-Leto (C), 66′ Krsticic-Salamon (S), 73′ Legrottaglie-Peruzzi (C), 77′ Bjarnason -Maxi Lopez (S), 82′ Fedato-Barrientos (C)

Spettatori

18.555

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook