Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: STRANGOLATA IN CASA, TROVATO MARITO AGONIZZANTE

CATANIA: STRANGOLATA IN CASA, TROVATO MARITO AGONIZZANTE

Potrebbe trattarsi di un uxoricidio quello che è successo a Catania. Una donna, 36 anni è stata uccisa nella sua abitazione di via Barbagallo Pittà nel capoluogo etneo. I soccorritori, nello stesso appartamento hanno trovato il marito agonizzante riverso sul letto dopo avere ingerito dei farmaci. L'uomo è ricoverato nell'ospedale Vittorio Emanuele.

Print Friendly, PDF & Email

Catania.  Potrebbe trattarsi di un uxoricidio quello che è accaduto nel capoluogo etneo. La vittima è una donna di 36 anni è stata uccisa nella sua abitazione di via Barbagallo Pittà, a Catania, probabilmente morta per soffocamento. La polizia, nello stesso appartamento ha trovato il marito, un insegnante di 59 anni, riverso sul letto, agonizzante a causa dell’ingerimento di farmaci. L’uomo ora si trova ricoverato nell’ospedale Vittorio Emanuele di Catania. Secondo una prima ricostruzione degli investigatori della squadra mobile della Questura potrebbe trattarsi di un uxoricidio con tentativo di suicidio del coniuge causato da uno stato di depressione acuta dello stesso. Sono in corso le indagini per appurare i motivi e la dinamica della tragedia.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook