Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE B: PALERMO – AVELLINO 2-0

CALCIO SERIE B: PALERMO – AVELLINO 2-0

Vittoria con tanta sofferenza per gli uomini di Iachini, ma tutto sommato meritata. Sabato ore 15.00, derby di Sicilia, Trapani - Palermo.

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie B. Stadio Renzo Barbera, l’anticipo del ritorno della dodicesima giornata è Palermo – Avellino. A inizio campionato si poteva pensare che si arrivasse a questa sfida con i rosanero sempre più proiettati verso la zona playoff e l’Avellino che cercava di evitare la zona playout. Pronostico non del tutto azzeccato dato che i biancoverdi sono in piena zona playoff e si candidano nonostante la sonora sconfitta inflitta ieri dagli uomini di Iachini, per un posto in A. Il Palermo ieri si presentava al match con la coppia Vasquez-Dybala in avanti contro un attacco formato da Ciano e Castaldo. Inizio del match palpitante per gli uomini di Iachini con la doppia occasione per Barreto che prima al 6′ e poi al 9′ ci prova, senza trovare lo specchio della porta. Ci prova poi Ciano quando il match si avvia alla mezz’ora, ma il mancino dell’attaccante biancoverde è neutralizzato da Sorrentino. Fine del primo tempo con l’ultimo squillo, stavolta di Dybala sempre su assist del solito Barreto, l’argentino prova una soluzione volante, ma il tentativo non è fortunato. Ancora una volta i rosanero trovano la reazione nel secondo tempo, ancora una volta la scossa di Iachini si fa sentire. Al 52′ Bolzoni prende le misure con un tentativo al volo su assist di Dybala. Solo due minuti è vantaggio Palermo, Barreto è il più lesto a mettere il pallone dentro dopo un cross da parte di Stevanovic, l’ottimo servizio da parte dell’ex giocatore del Torino smarca Barreto solo in area che non può che fare gol con l’interno del piede destro. Ecco l’uomo più rappresentativo dell’Avellino a svegliarsi, infatti l’ex giocatore del Catania Millesi, ci prova su azione di calcio d’angolo, Sorrentino dice di no. Munoz si guadagna il 7 in pagella quando riesce a salvare su una nitida occasione per Ciano. Trema il Palermo, ma a conferma di poter essere una squadra capace di soffrire e quindi di reagire, trova il raddoppio con Bolzoni, il numero 30 all’87’ è furbo e bravo a mettere in rete una serie di batti e ribatti in area. Non bastano i 3 minuti più recupero all’Avellino per cercare di capovolgere la situazione. 2-0, nonostante tanta sofferenza e adesso la Serie A inizia ad essere un progetto pronunciabile e non più un sogno. Prossimo match, arriva il derby di Sicilia per Barreto e compagni, un derby che, chi lo sa, forse l’anno prossimo potrà giocarsi di nuovo, e non si intende in Serie B.

Tabellino

Palermo (3-4-1-2): Sorrentino; Munoz (79′ Milanovic), Terzi, Andelkovic; Stevanovic (73′ Pisano), Barreto, Bolzoni, Maresca, Lazaar; Dybala (53′ Lafferty), Vasquez. A disposizione: Ujkani, Di Gennaro, Belotti, Daprelà, Troianiello, Ngoyi. Allenatore: Iachini.

Avellino (3-5-2): Seculin; Izzo, Fabbro, Pisacane; Zappacosta, Schiavon (65′ Angiulli), Arini, Millesi (79′ Galabinov), Bittante; Ciano, Castaldo. A disposizione: Terracciano, Peccarisi, De Vito, Pizza, Togni, Ladriere, Massimo. Allenatore: Rastelli.

Arbitro

Roca di Foggia
Bolano-Liberti Assistenti
Sacchi di Macerata IV Ufficiale

Marcatori

54′ Barreto (P) , 87′ Bolzoni (P)

Ammoniti

Millesi

Espulsi

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook