Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: UDINESE – CATANIA 1-0

CALCIO SERIE A: UDINESE – CATANIA 1-0

Perdono ancora i rossoazzurri che non sfruttano le sconfitte delle squadre che cercano la salvezza. Domenica arriva il Torino al Massimino.

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. Sono le 18.43 quando sono comunicate le formazioni ufficiali:

Catania (4-3-3): Andujar; Izco, Bellusci, Gyomber, Monzon; Rinaudo, Lodi, Plasil; Keko, Bergessio, Barrientos.

Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Hearteaux, Danilo, Domizzi; Basta, Pinzi, Allan, Pereyra, Silva; Lopez; Di Natale.

Calcio serie A. Appena iniziata la partita il Catania cerca di rendersi pericoloso con un possesso di palla piuttosto offensivo. Ed è subito nitida la prima occasione del match per il Catania, Plasil prova un destro dalla distanza, Scuffet risponde presente e devia la palla sulla traversa. Ancora Catania, sempre Plasil, ancora conclusione del cieco ma Scuffet risponde presente. 27′ primo squillo per i bianconeri, ci prova Basta dalla corsia di destra, il suo destro ad uscire è però troppo alto per impensierire Mariano Andujar. Ancora Catania, “El Pitu” ci prova con una conclusione, ma la difesa è presente. Le due squadre hanno un grande timore di sbagliare. 30′ ecco Nico Lopez, ci prova con un mancino, Andujar blocca in due tempi la sfera. Niente minuti di recupero, finisce qui un primo tempo piuttosto emozionante nonostante il timore di sbagliare da parte di entrambe le squadre, l’Udinese si chiude bene e sfrutta le ripartenze, il Catania prova a fare la gara, ma l’assenza di qualità nel costruire le azioni di gioco non produce gli effetti sperati.

Inizia il secondo tempo con un cambio nelle file dei friuliani, entra il numero 32 Fernandes, fuori con il numero 17 Nico Lopez. Primo squillo della ripresa subito per il Catania che con Bergessio cerca di trovare lo specchio della porta con scarsi risultati. Erroraccio della difesa del Catania al 52′, servito Bruno Fernandes che prova il gol “alla Del Piero” ma il suo tentativo è leggermente alto. 60′ ancora Udinese, Di Natale serve un ottimo pallone dentro, Danilo impatta di testa, il suo tentativo non è fortunato. 61′ ci prova Rinaudo, tentativo impreciso. 64′ ancora Catania con Lodi, ma il suo tentativo è alto. E nel momento in cui il Catania sembrava poter fare il match ecco il gol dell’Udinese, grande scambio tra Fernandes e Pereyra con quest’ultimo che serve un ottimo pallone al volo dove Di Natale deve solo spingere in rete con un colpo di testa, 1-0, Catania affondato nel morale. 74′ ci prova ancora Herteaux ma il suo tentativo non è fortunato. 79′, Scuffet si guadagna ufficialmente la palma di migliore in campo con una parata da numero 1 su un tiro piazzato da parte di Lodi. Ci prova ancora il 10 rossoazzurro, ma la difesa rimpalla il suo tentativo. Maran manda nella mischia anche Fedato al posto di Plasil. Ancora incredibile occasione da parte di Bergessio all’83’ con un colpo di testa che però non riesce ad essere incisivo. 84′ ci prova Fedato con un piazzato, tentativo non preciso. Entra anche Peruzzi al posto di Izco, Maran tenta di dare linfa alla fascia destra. Tre minuti di recupero.La partita termina con il Catania che perde ancora una grandissima occasione per rientrare in gioco nella lotta salvezza. Adesso la strada è veramente insidiosissima, a maggior ragione che arriva il Torino di Ventura al Massimino.

Tabellino

Arbitro

Doveri

Marcatori

23′ st Di Natale

Ammoniti

Bellusci, Rinaudo, Izco, Leto, Bergessio (C), Danilo, Gabriel Silva (U)

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook