Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: CATANIA – JUVENTUS 0-1

CALCIO SERIE A: CATANIA – JUVENTUS 0-1

Vittoria da parte degli uomini di Conte ai danni di un buon Catania. Adesso per i rossoazzurri arriva l'impegno contro il Napoli

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. L’ultima della classifica contro la prima della classe. La squadra meno in forma del momento contro la squadra più in forma. Stadio Angelo Massimino, ore 20.45, la prima delle 10 partite della verità per il Catania di Maran. Da sottolineare, purtroppo, un fatto di cronaca, con il pullman dei giocatori della Juventus attaccato da pietre e sassi da una cinquantina di tifosi rossoazzurri, un fatto spiacevole però risolto dopo un paio di minuti.
Sono le 20.18 quando vengono comunicate le formazioni ufficiali:

Catania (3-5-2): Andujar; Bellusci, Gyomber, Rolin; Izco, Plasil, Lodi, Rinaudo, Monzon; Barrientos, Bergessio.

Juventus (3-5-2): Storari; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pirlo, Vidal, Padoin, Isla; Tevez, Osvaldo.

Pronti si comuincia. 2′ subito Juventus, Bonucci insacca il pallone in rete sugli sviluppi di un corner, ma è tutto fermo per un fallo in attacco.Prima ammonizione della gara, arriva al 3′ per Gyomber. 7′ Secondo giallo per i rossoazzurri, Bergessio commette fallo sul centrale della nazionale, Giorgio Chiellini. 14′, sono più i cartellini che le occasioni, ammonito anche Pablo Daniel Osvaldo, primo giallo per la squadra di Torino. 17′ ci prova Monzon che liberato in area spara un mancino pieno di potenza che viene murato da Caceres. 23′ ecco la Juventus, Osvaldo stoppa un buon pallone e prova a sparare verso la porta di Andujar ma il suo tentativo non è fortunato. 25′, prima vera limpida occasione da gol per il Catania, Lodi mette un ottimo pallone in mezzo dove sfiora Rolin, ma il numero 5 quasi sorpreso dall’arrivo del pallone non riesce a correggere in rete. 26′, succede un episodio molto singolare, fuori sia Conte che Maran, le proteste dei due allenatori non piacciono al direttore di gara. 30′ ancora occasione per il Catania, Bergessio dopo un batti e ribatti in area ci prova con il mancino, ma la sua conclusione è murata da Padoin. 33′, lancio illuminante del migliore in campo fino a questo momento, Andrea Pirlo, che serve Osvaldo che di tacco cerca una giocata molto complicata che si spegne sul fondo. Ancora Juventus pochi minuti dopo con Tevez che dopo un paio di dribbling prova la conclusione ma il suo tentativo è stoppato dal muro difensivo etneo. Due minuti di recupero. Finisce qui un primo tempo tutto sommato bello dal punto di vista delle occasioni, la Juve è evidentemente sulle gambe dopo l’impegno europeo ma sta ugualmente riuscendo ad imporre il proprio gioco mettendo in difficoltà il Catania, con i rossoazzurri che a loro volta cercano di rendersi pericolosi con il contropiede, nel secondo tempo il Catania deve gettare il cuore oltre l’ostacolo per tentare di far risultato con la “Vecchia Signora”.

Inizia il secondo tempo senza cambi per nessuna delle due compagini. Inizio sprint da parte della Juventus che con il solito Tevez mette un ottimo pallone in mezzo a Osvaldo che temporeggia troppo e non riesce a impattare il pallone. Sul ribaltamento di fronte ci prova Monzon che dopo aver superato bene la fascia destra bianconera prova la conclusione ma Storari osserva la sfera spegnersi sul fondo. 55′ Lichtsteiner mette un ottimo pallone in mezzo, Osvaldo tanto per cambiare prova la rovesciata, il pallone si spegne di pochi metri sul fondo, occasione nitida per i bianconeri. 58′, Pirlo illumina il Massimino con un lancio dei suoi, Osvaldo gira di testa e Tevez sigla il vantaggio con un buon destro dove Andujar poteva obiettivamente fare di più, 0-1 per la Juventus, black-out Catania. 66′, espulso Bergessio, il bomber etneo commette un fallo simile a quello del primo tempo su Chiellini e la g0mitata viene punita con la doppia ammonizione e quindi rosso per “El Toro”, adesso per il Catania è veramente dura. 72′ ancora Juventus, Tevez prova un cucchiaio che però viene controllato da Andujar con lo sguardo. 74′ Pirlo su punizione impensierisce Andujar che stavolta è bravissimo a mettere il pallone in angolo dopo una deviazione. 84′ Tevez vola sulla sinistra bianconera e davanti ad Andujar non riesce a siglare il raddoppio col mancino che si spegne largo sul fondo. Ultima occasione per l’Apache che si guadagna la palma di migliore in campo, entra al suo posto Sebastian Giovinco. 90′ Tutti dentro per il calcio di punizione dei rossoazzurri, batte Monzon molto male ed ecco in contropiede gli etnei con Andujar che era pure salito per cercare di fare spessore in attacco, nonostante il contropiede Lichtsteiner non è bravo a mettere la sfera in rete. Quattro minuti di recupero. Nulla da fare, termina 0-1 una sfida disputata con grande coraggio dagli etnei contro una Juve acciaccata dagli impegni europei ma con i rossoazzurri ancora una volta poco cinici. Per il Catania adesso arriva l’impegno col Napoli, mercoledì. sempre allo stadio Angelo Massimino di Catania.

Tabellino

Arbitro

Damato

Marcatori

14′ st Tevez (J)

Ammoniti

Gyomber, Rolin, Bergessio (C), Osvaldo (J)

Espulsi

Bergessio (C)

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook