Archiviato in | Cronaca Regionale, Spettacolo, Teatro

TEATROIMPULSO: IN SCENA “AGONE D’IMPROVVISAZIONE”

TEATROIMPULSO: IN SCENA “AGONE D’IMPROVVISAZIONE”

Teatroimpulso torna in scena con una produzione propria. Venerdì 28 e sabato 29 marzo alle ore 21:00 e domenica 30 marzo alle ore 19:00, al Teatroimpulso di via Giovanni Gentile, 29 Catania (traversa al n. 206 di via Plebiscito), coach Mario Guarneri proporrà “agone di improvvisazione”.

Print Friendly, PDF & Email

La compagnia teatrale di Teatroimpulso torna in scena con una produzione propria. Venerdì 28 e sabato 29 marzo alle ore 21:00 e domenica 30 marzo alle ore 19:00, al Teatroimpulso di via Giovanni Gentile, 29 Catania (traversa al n. 206 di via Plebiscito), coach Mario Guarneri proporrà “agone di improvvisazione”. “Come le gare degli antichi greci anche noi quest’anno abbiamo condito il nostro consueto appuntamento con l’improvvisazione teatrale con lo spirito agonistico”, spiega il Maestro Mario Guarneri. Saranno raccontate sul palco tre storie contemporanee: la storia di uomini che cercano di superare delle prove, la storia che gli attori cercano di far raccontare ai propri personaggi e la storia di quattro gruppi che competono per vincere. La cornice è quella di una gara, undici attori si affronteranno a suon di creatività estemporanea. Quattro squadre, ogni sera variabili, che dopo le singole esibizioni verranno insindacabilmente giudicate dal pubblico sovrano.

Gli improvvisatori si affideranno alle loro muse con la speranza che l’ispirazione non li abbandoni. Variabile non trascurabile sarà anche la fortuna con il sorteggio dell’ordine di scelta per formare le squadre e l’estrazione delle prove da affrontare. Quest’anno, infatti, non c’è un’assegnazione rigida degli esercizi, gli attori non sanno a priori quali sfide dovranno affrontare, ma si dovranno preparare ad affrontarle tutte. Determinante sarà come sempre il contributo del pubblico, fornito tra l’altro anche dagli immancabili foglietti contenenti frasi scritte dagli spettatori. Ma sono anche molte le sfide nuove in questo format ideato da Mario Guarneri.

“La nostra scuola di recitazione è stata la prima del sud Italia ad occuparsi in maniera stabile, costante e strutturata di improvvisazione teatrale – spiega ancora Mario Guarneri – Negli spettacoli di improvvisazione non si va per vedere grandi drammaturgie, le storie hanno sempre una struttura banale. Ma quella banalità e semplicità è frutto di un difficile e lungo lavoro degli attori. Nello spettacolo di improvvisazione siamo di fronte a persone vive sul palco che reagiscono a quello che succede”.

Nel quotidiano siamo abituati a lavorare e pensare da soli, qui invece gli attori devono sviluppare una “mente di gruppo”, fondersi, pensare insieme telepaticamente, formare un unico corpo per seguire la stessa linea. L’improvvisazione insegna a essere altruisti, ad abbandonare la propria idea immediatamente se il partner ha bisogno in quel momento di qualcos’altro.

Normalmente nascondiamo le nostre vulnerabilità e le nostre emozioni, abbiamo bisogno di avere tutto sotto controllo. Ma questo controllo ci impedisce di accedere alla nostra creatività. Nell’improvvisazione (come in tutto il teatro) dobbiamo essere vulnerabili, mostrare il nostro stato d’animo e abbandonarci agli eventi che si delineano in scena.

“In questo spettacolo non usiamo né scene né costumi, deve essere la capacità dell’attore a trasportare la fantasia degli spettatori facendogli vedere l’invisibile”, conclude Guarneri.

Per informazioni è possibile chiamare al 349.4002700 o collegarsi a www.teatroimpulso.it. Il costo del biglietto è di 10,00 €, ridotto (under 25 e over 65 anni) 8,00 €.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook