Archiviato in | Cronaca Sindacale, Lavoro

ALIGRUP: SINDACATI CHIEDONO PROROGA PER I 500 CASSAINTEGRATI

ALIGRUP: SINDACATI CHIEDONO PROROGA PER I 500 CASSAINTEGRATI

Il sindacato Cisal rende noto che è stata richiesta una proroga per i 500 cassaintegrati di Aligrup. I vertici del sindacato sono preoccupati sui tempi di erogazione.

Print Friendly, PDF & Email

Aligrup.  Gli oltre 500 lavoratori Aligrup hanno completato gli adempimenti per richiedere la proroga di 6 mesi della Cassa Integrazione in deroga perche non hanno ancora trovato collocazione. Ora l’attesa affichè  il ministero autorizzi la proroga e che l’INPS eroghi le somme ai lavoratori. Forte l’intervento di Paolo Magrì della Segrteria Regionale CISAL-Terziario: “Siamo preoccupati per le sorti dei lavoratori, potrebbero passare mesi prima che il ministero autorizzi i pagamenti della CIGS, il che mette il panico nelle oltre 500 famiglie che avrebbero sostentamento solo dall’ammortizzatore sociale. Ci lascia perplessi anche quanto abbiamo appreso dal liquidatore qualche giorno fa in occasione dell’incontro che ha permesso la cessione del negozio di Paternò, cessione che permette a 7 dipendenti ex Aligrup di avere di nuovo un lavoro in una piccola ma solida realtà imprenditoriale siciliana. Il liquidatore alla nostra richiesta di pagare le spettanze arretrate ai lavoratori non ha saputo darci una data certa per l’erogazione delle somme perchè ancora non è stato redatto un piano di liquidazione, siamo comunque fiduciosi sotto quest’aspetto, finora il Dott. Fiscella è stato molto attento alle esigenze dei lavoratori. Siamo certi che anche in questa occasione si farà tutto il possibile per liquidare i lavoratori nell’immediato, almeno delle somme dovute per gli stipendi di Settembre, Ottobre e Novembre 2012 in modo da consentire alle famiglie tragicamente coinvolte, di poter sopravvivere in attesa del pagamento della CIGS, ricordo comunque che ancora tutti i lavoratori del gruppo aspettano i TFR che sarebbero una boccata di ossigeno che li aiuterebbe a rimettere i debiti finora contratti a causa dell’assenza di reddito”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook