Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: CATANIA – CAGLIARI 1-1

CALCIO SERIE A: CATANIA – CAGLIARI 1-1

Pareggio sfortunato per gli uomini di Maran che forse avrebbero meritato qualcosa di più. Adesso sfide delicatissime contro Napoli e Juventus.

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. 8 Marzo 2014, Giornata internazionale della donna, ma anche la sera di Catania-Cagliari, spareggio salvezza fondamentale soprattutto per gli uomini di Maran.

Sono le 20.22 quando sono comunicate le formazioni ufficiali:

Catania (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Rolin, Spolli, Biraghi; Izco, Lodi, Rinaudo; Barrientos, Bergessio, Keko.

Cagliari (4-3-1-2): Avramov; Pisano, Astori, Rossettini, Avelar; Dessena, Conti, Vecino, Ekdal; Nenè, Sau.

E’ il Catania a battere il calcio d’inizio. Prima occasione del match quando siamo al 4′, conclusione di Sau parata da Andujar. Primo sprint del Catania all’9′ ma il cucchiaio di Keko in mezzo non è insisdioso per la difesa sarda. Entrambe le compagini ci provano in numerose occasioni con lanci lunghi e alti, ma sempre ben intercettati dai rispettivi difensori. 12′ calcio di punizione per il Cagliari, se ne incarica Conti, colpo di testa di Astori però non pericolo per la porta di Andujar. Calcio di punizione per Lodi al 14′. Nulla da fare ma sul riballtamento di fronte pericolo per Peruzzi che rischia un colpo di testa indietro, attento Andujar. Primo calcio d’angolo della gara al 19′, sventa il pericolo Nenè. 25′ Occasionissima per il Catania, cross di Peruzzi deviato dalla difesa sarda, sulla deviazione ci prova Lodi di testa ma il suo tentativo apparentemente facile è alto. Primo ammonito del match al 27′ è Avelar per aver ritardato la ripresa del gioco agli etnei. Calcio di punizione dal limite per il Catania procurato da Keko dopo un ottimo pallone recuperato da Rinaudo. Calcio di punizione per Lodi al 28′. Grandissima parata di Avramov che protegge il suo palo. Ancora occasione Catania, Keko per due volte prova e riesce a puntare l’uomo sulla sinistra del Catania entrambi i tentativi sono sventati dalla difesa sarda. Angolo per Lodi, solito ribaltamento di fronte, stavolta è Keko a doversi sacrificare e beccarsi un cartellino giallo. Ci prova il Cagliari al 32′, il tentativo degli uomini di Lopez è sventato da un ottimo Spolli. Catania ancora in avanti che guadagna un calcio d’angolo con Izco. Contatto dubbio su Rolin sugli sviluppi dell’angolo, per Rizzoli è tutto regolare. Ci prova Sau al 35′, la sua girata è però alta sopra la traversa della porta difesa da Andujar. Ci prova Conti su calcio di punizione quando siamo al 40′, Andujar spazza con i pugni la sfera. Grande occasione ancora sulla fascia di Izco che mette un ottimo pallone in mezzo che prima viene calciato da Keko, poi da Barrientos, attento Avramov. Un minuto di recupero. Finisce qui, un primo tempo giocato bene dagli uomini di Maran ma è mancato il gol, che poi è la cosa più importante. Cagliari che comunque si è presentato bene al Massimino, ben organizzati e messi ottimamente in campo. Nel secondo tempo l’ingresso di qualche ricambio in attacco per gli etnei potrebbe essere davvero fondamentale.

Inizia il secondo tempo nessun cambio per le due squadre. Ottimo inizio di ripresa per gli etnei che guadagnano con Biraghi un corner. Se ne incarica come sempre Lodi. Conclusione di Izco sugli sviluppi non precisa. Ammonito Barrientos per proteste al 48′. Conclusione inisidiosissima da parte di Dessena, Andujar controlla la sfera finire fuori. Gol del Cagliari al 53′, mischia in area dove Vecino è il più lesto a metterla dentro con Andujar battuto. Doppia sostituzione per il Catania fuori Barrientos entra Fedato, fuori Keko entra Leto. Calcio d’angolo per il Catania al 61′, Avramov allontana con i pugni. Calcio di punizione per il Catania al 63′, Lodi ci prova direttamente da calcio piazzato, deviazione di Bergessio ed è rete, pareggio Catania, tutto da rifare per il Cagliari, speranze riaperte per gli etnei. Grande occasione per il Catania, Peruzzi si inserisce ma il suo cross basso è sventato con molte difficoltà dalla difesa del Cagliari. Ancora punizione per il Catania al 66′ è Lodi ancora una volta ad incaricarsene, ma tutti i giocatori del Catania si fanno beccare in fuorigioco. Rimane infortunato a terra nell’occasione Avramov per un problema alla spalla, guarito pochi minuti dopo. Primo cambio per il Cagliari esce Ekdal entra Cossu al 71′. Trattenuta per Avelar al 73′ che viene ammonito, ma era già ammonito quindi espulso il numero 8 sardo. Secondo cambio per il Cagliari esce Sau con il numero 9 ed entra con il numero 16 Eriksson, Lopez prova a coprirsi. Ci prova Leto al 76′ ma il suo sinistro è rimpallato dalla difesa sarda. Grande Occasione per il Catania che prima recrimina un rigore per un tocco di mano e sugli sviluppi dell’azione trova una traversa con Biraghi. Sull’angolo successivo Rolin trova la traversa. Catania non fortunato. Calcio di punizione per il Catania guadagnato da Fedato all’83’, Lodi ci prova ma il suo tentativo è rimpallato dalla barriera, nell’occasione è stato ammonito Astori. Ci prova il Catania ancora con un colpo di testa di Fedato fuori di un soffio. 4 minuti di recupero. Nulla da fare, finisce qui una partita combattuta, forse il Catania avrebbe meritato qualcosa in più. Adesso le due partite molto complicate con Napoli e Juventus, fare risultato vorrebbe dire accendere quel barlume di speranza rimasto, ma fino a quando la matematica non condanna bisogna crederci.

Tabellino

Arbitro

Nicola Rizzoli Arbitro

Renato Faverani – Andrea Edoardo Stefani Assistenti

Salvatore Longo Quarto uomoù

Angelo Cervellera – Fabio Maresca Arbitri addizionali

Spettatori

14.653

Marcatori

53′ Vecino (CG),  63′ Bergessio (CT)

Ammoniti

27′ Avelar (CG), 31′ Keko (CT), 48′ Barrientos (CT), 83′ Astori (CG)

Espulsi

73′ Avelar (CG)

Sostituzioni

60′ Leto-Keko (CT), Fedato-Barrientos (CT), 71′ Cossu-Ekdal (CG), Nenè-Perico (CG), Monzon-Spolli (CT).

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook