Archiviato in | Lavoro

DISOCCUPAZIONE AL MASSIMO, MAI COSÌ ALTA DAL 1977

DISOCCUPAZIONE AL MASSIMO, MAI COSÌ ALTA DAL 1977

Da un sondaggio Istat, nel 2013 si sono persi 478 mila posti di lavoro. In Italia i tasso di disoccupazione complessivo del è risultato del 12,9%, il più alto dal 1977. Disoccupazione record anche per quanto riguarda il lavoro giovanile (42%), sono 690 mila i ragazzi in cerca di un impiego.

Print Friendly, PDF & Email

Disoccupazione. Il tasso dei disoccupati dai 15 ai 24 anni a gennaio è risultato pari al 42,4%, il più alto dal 1977 (+4 punti in più rispetto all’anno precedente). I giovani in cerca di un lavoro secondo l’Istat sono 690 mila. Nel 2013 sono stati persi in Italia 478 mila posti di lavoro. I numeri del dramma occupazione arrivano dall’Istat, che oltre a individuare quello appena passato come il peggior anno della crisi, segnala complessivamente 984 mila occupati in meno dal 2008. La mancanza di lavoro in totale a gennaio è stata classificata al 12,9%, 0,2 punti percentuali in più rispetto a dicembre, e si ritiene essere schizzata al massimo livello dal 1977.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook