Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MODICA (RG): SCOPERTO GIRO DI PROSTITUZIONE MINORILE ALLA SCUOLA MEDIA

MODICA (RG): SCOPERTO GIRO DI PROSTITUZIONE MINORILE ALLA SCUOLA MEDIA

Gli agenti di polizia hanno colto in flagranza di reato un anziano insegnante in pensione, 80 anni, durante un rapporto con un quindicenne romeno. Il agazzino è stato indotto a vendersi dal padre. L'insegnante in pensione di 80 anni è stato arrestato per violenza sessuale su minore.

Print Friendly, PDF & Email

Modica. Era intento a consumare un rapporto sessuale con un quindicenne, nel parcheggio dietro una scuola media della cittadina. Si tratta di un ex insegnante in pensione di 80 anni arrestato per violenza sessuale su minore. È stato colto in flagranza dagli uomini del commissariato di polizia locale che lo pedinavano da qualche settimana. Secondo gli investigatori il caso in questione è il quadro desolante di una vicenda fatta di violenze sessuali e ricatti. L’arresto dell’insegnante è l’epilogo di un’attività investigativa avviata nel settembre 2013 anche grazie alle intercettazioni telefoniche che hanno fatto scoprire il coinvolgimento di due minori romeni di 16 e 15 anni, coinvolti in storie di sesso, con la complicità del padre, un romeno di 44 anni.

L’anziano ottantenne da tempo elargiva denaro al genitore romeno e faceva continui regali ai suoi due figli(computer, telefoni, ricariche telefoniche). Agli atti ci sarebbe anche la promessa dell’acquisto di un’autovettura nuova, dopo che al romeno era stato donato un furgone. Il padre dei ragazzini ora è accusato anche di estorsione per aver chiesto somme di denaro all’insegnante affinchè non rendesse pubbliche le foto hard che lo ritraevano con uno dei due figli. Gli agenti di polizia hanno arrestato il docente e durante una perquisizione hanno trovato nella sua abitazione i regali acquistati per i due minori e foto di ragazzini, tra cui due deceduti. Il docente per la sua età è stato posto agli arresti domiciliari in una casa di riposo di Modica, mentre il padre delle due piccole vittime è stato tradotto nel carcere di Ragusa.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook