Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ETNA: LA SOMMITÀ DEL VULCANO CAMBIA ASPETTO

ETNA: LA SOMMITÀ DEL VULCANO CAMBIA ASPETTO

I crateri che si erano creati alla base del nuovo cratere di Sud-Est sono crollati formando un'unica frattura più ampia. Da questa fenditura è fuoriuscito il magma che continua a scendere nella Valle del Bove. Il movimento del vulcano è concentrato nella zona sommitale e non costituisce un pericolo per gli abitanti e le cose.

Print Friendly, PDF & Email

Etna. Cambia la morfologia nella zona sommitale del vulcano e prosegue l’attività eruttiva caratterizzata da esplosioni ed emissioni di cenere lavica, emessi dal nuovo cratere di Sud-Est. I fenomeni non sono costanti nel manifestarsi: attualmente dal cratere fuoriesce una colonna di materiale piroclastico che, sospinto dal vento si dirige verso Est. nella zona sommitale continua a fuoriuscire la colata che si riversa nella Valle del Bove. L’aeroporto di Catania, nonostante le fasi del vulcano è operativo. Il fenomeno è sotto osservazione dall’Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) di Catania. Intanto, dal basso versante orientale del cono del nuovo cratere di Sud-Est si è staccato un volume di roccia instabile e parzialmente calda, formando una sorta di frana o valanga dall’aspetto molto simile ad un flusso piroclastico, che in circa un minuto è scesa sulla ripida parete occidentale della Valle del Bove, arrestandosi sul terreno più pianeggiante sul fondo della Valle. Dalla nuova

Etna: Immagine termografica della frattura. Fonte Ingv

Etna: Immagine termografica della frattura. Fonte Ingv

bocca si notano sbuffi di cenere marrone-rossastra, creata dal crollo delle pareti del vulcano, che si è rapidamente espanso in una nube densa che si è depositata sul versante occidentale della Valle del Bove, formando un flusso di aria a temperatura elevata. La nuova colata lavica procede sovrapponendosi ai bracci precedenti e sta per raggiungere la base della parete occidentale della Valle del Bove. Invece, il nuovo cratere di Sud-Est continua la sua attività stromboliana, periodicamente accompagnata da piccole emissioni di cenere. Sempre dal costante monitoraggio dell’Ingv, è emerso che l’ampiezza del tremore mostra le stesse variazioni osservate negli ultimi giorni, mantenendosi su un livello modestamente elevato rispetto a quello normale. Il movimento del vulcano si svolge nella zona sommitale e non costituisce un pericolo per gli abitanti e per le cose.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook