Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PATERNÒ (CT): QUATTORDICENNE INCINTA MUORE PER UN MALORE INUTILI I SOCCORSI

PATERNÒ (CT): QUATTORDICENNE INCINTA MUORE PER UN MALORE INUTILI I SOCCORSI

“Una quattordicenne, al settimo mese di gravidanza, è stata colta da un malore mentre era a casa del suo fidanzato 18enne. Inutile la corsa da casa all'ospedale. La ragazzina è deceduta durante il tragitto. E' morto anche il bimbo che portava in grembo”.

Print Friendly, PDF & Email

Paternò. La tragedia si è consumata a Paternò, paese in provincia di Catania. Una ragazza di appena 14 anni. al settimo mese di gravidanza è deceduta la scorsa notte, si crede, a causa di un arresto cardiaco. Non si è salvato, purtroppo, nemmeno il bimbo che portava in grembo. La ragazzina, che avrebbe compiuto 15 anni a marzo era originaria di Belpasso e abitava nella casa dei futuri suoceri a Paternò, con il fidanzato 18enne dal quale, da sette mesi, aspettava un bimbo. Secondo il racconto dei familiari la ragazzina all’improvviso si sarebbe sentita male, accusando dei forti dolori al torace e alla spalla sinistra. La giovane è uscita di corsa di casa perchè le mancava l’aria, respirando affannosamente, tale era il dolore che si è alzata dal letto per prendere una boccata d’aria ma non è servito a nulla. A quel punto il suocero ha immediatamente accompagnato la giovane in auto per accompagnarla al vicino ospedale. Una corsa che non ha salvato la vita alla piccola donna: era già morta all’arrivo in nosocomio. La accompagnava anche il 18enne compagno della ragazza. Militari dell’Arma escludono in maniera certa il dolo e ritengono, invece, che la morte sia da collegare a un malessere naturale, legato forse a una patologia congenita della 15enne. Accertamenti, a scopo conoscitivo, sono in corso per verificare le cure seguite durante la gravidanza. I carabinieri della Compagnia di Paternò hanno preso atto della vicenda e in queste ore il pm sta vagliando se effettuare o meno l’autopsia del cadavere che possa accertare le effettive cause del decesso.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook