Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA RICORDA LA MORTE DI VERGA, MASSIMO ESPONENTE DEL VERISMO

CATANIA RICORDA LA MORTE DI VERGA, MASSIMO ESPONENTE DEL VERISMO

“In occasione dell’anniversario della morte dello scrittore catanese Giovanni Verga, questa mattina l’amministrazione comunale insieme al Comitato Fita (Federazione Italiana Teatro Amatori) hanno commemorato la ricorrenza, con una cerimonia davanti al sepolcro dell'Autore”.

Print Friendly, PDF & Email

Catania. In occasione dell’anniversario della morte dello scrittore Giovanni Verga, stamane l’amministrazione comunale, insieme al Comitato Fita (Federazione Italiana Teatro Amatori), hanno celebrato la ricorrenza, con una cerimonia che si è svolta al Cimitero di Catania davanti al sepolcro dell’Autore che si trova nel viale degli Uomini Illustri. In questa occasione, la Fita ha ufficializzato l’adozione del monumento funebre dello scrittore da parte delle compagnie teatrali di Catania e provincia, che si occuperanno periodicamente di curare la tomba di Verga. Il 27 gennaio, ricorre l’anniversario della morte dell’illustre scrittore catanese. Tra i maggiori autori italiani, esponente di spicco della corrente del Verismo e padre di straordinari capolavori della letteratura italiana dal valore inestimabile. Una ricorrenza importante, dunque, a cui il mondo non solo delle Lettere ma anche di tante altre discipline artistiche guardano oggi con commozione e ammirazione. Verga, cresciuto a Catania, durante un momento storico segnato dalle grandi rivoluzioni e dal cambiamento che aleggiavano a quel tempo, dal positivismo al naturalismo francese per poi diventare un massimo esponente della nuova corrente letteraria: il ‘verismo’. Verga nacque a Catania nel 1840 da una famiglia di piccoli proprietari terrieri, colta e di tradizione liberale. Alcune notizie testimoniano la vicinanza del nonno del Verga agli ambienti della carboneria e alla vita politica siciliana. Tutti fattori che hanno non poco influenzato la primissima parte della vita intellettuale, come testimoniano anche i primi scritti ispirati al patriottismo risorgimentale.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook