Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CASTELLAMMARE DEL GOLFO (TP): RAPITO E PICCHIATO PER GELOSIA

CASTELLAMMARE DEL GOLFO (TP): RAPITO E PICCHIATO PER GELOSIA

“Due connazionali lo aggrediscono perché accusato di avere avuto uno scambio di sms con la convivente di uno di loro. La vittima è un tunisino accusato di un presunto corteggiamento alla donna”.

Print Friendly, PDF & Email

Castellammare del Golfo. Due tunisini avrebbero rapito e picchiato selvaggiamente un loro connazionale colpevole di essersi scambiato sms con la convivente di uno di loro. L’episodio è avvenuto a Castellammare del Golfo dove il presunto corteggiatore è stato sequestrato, condotto in una casa, legato a una sedia e colpito violentemente con un bastone e oggetti di vetro. Durante il pestaggio, nella stanza attigua, vi era una ventenne italiana, la convivente di Aimen Loudhaief e madre di un bambino di tre anni, la quale presentava lesioni al volto. Il tunisino sequestrato, approfittando di un momento di disattenzione dei suoi connazionali, è fuggito e ha avvisato i carabinieri che hanno avviato subito le indagini. Rintracciati, Bassen e Aimen Loudhaief, di 20 e 25 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Alcamo con l’accusa di sequestro di persona e tentativo di omicidio. Il sostituto procuratore di Trapani, Massimo Palmeri, ha disposto il loro trasferimento in carcere.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook