Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO, COPPA ITALIA: CATANIA – SIENA 1-4

CALCIO, COPPA ITALIA: CATANIA – SIENA 1-4

Ennesima disfatta per gli uomini di De Canio che perdono anche con il Siena per 1-4. Domenica arriva la Fiorentina al Massimino, bisogna cancellare una sconfitta simile

Print Friendly, PDF & Email

Comunicate le formazioni delle due squadre ore 15,56:

Catania (4-3-3): Andujar; Peruzzi, Legrottaglie, Gyomber, Capuano; Guarente, Lodi, Rinaudo; Leto, Lopez, Monzon

Siena (3-4-3): Farelli; Matheu, Giacomazzi, Dellafiore; Angelo, Valiani, Pulzetti, Feddal; Rosina, Paoulicci, Giannetti

Non c’è il pubblico delle grandi occasioni, sono circa 10 i sostenitori per i bianconeri, mentre per il Catania le due curve riescono ugualmente a farsi sentire. Subito alla prova il nuovo arrivato Fabian Rinaudo, oggi si gioca una maglia per domenica. Parte in avanti il Siena con una conclusione di Valiani, fermata dal guardalinee per fuorigioco. Sempre il Siena all’attacco con l’ex di turno Michele Paolucci che ci prova con un destro neutralizzato da Andujar. Si sveglia Lodi quando siamo al 3′, recupera un ottimo pallone che serve a Maxi Lopez che difende bene la sfera ed è punizione per i rossoazzurri, si avvicinano Guarente, Lodi e Leto alla battuta. Ci prova Lodi ma la sua conclusione è neutralizzata dalla barriera, ribatte Leto con un ottimo sinistro se si infila all’angolino della porta di Farelli è 1-0 Catania, doccia fredda per i bianconeri. Suona la scossa Rosina per il Siena, ma la sua azione viene sventata da un intervento di Guarente. Super giocata ancora del solito Francesco Lodi, pallone perso da Farelli recuperato proprio dal numero 10 rossoazzurro che ci prova con un cucchiaio che però finisce fuori di pochi centimetri. Pericolo rossoazzurro al 14′, è ancora Valiani a far tremare i rossoazzurri che con un destro da fuori crea pericoli ad Andujar. Ancora super Valiani che dopo una stoppata da fuoriclasse riesce a servire con un pallone Giannetti, pericolo sventato dai rossoazzurri, è angolo per il Siena. Angolo ancora battuto da Valiani, ma i rossoazzurri riescono a contrastare bene l’attacco, adesso più Siena che Catania. Pericolo ancora per il Catania, Dellafiore serve Giannetti che dopo un ottimo controllo prova una conclusione dal limite, fuori di un paio di metri con Andujar che sembrava battuto. Sale in cattedra Tiberio Guarente che dopo uno scambio con Lodi al 20′ arriva ad una conclusione dal limite, conclusione che però si spegne sul fondo. 20′ prima conclusione con la maglia del Catania per Fabian Rinaudo, che servito da Maxi Lopez dopo una galoppata non riesce adare la giusta potenza, para Farelli. Ottimo cross di Leto al 22′ con Legrottaglie che però non crede fino in fondo nella traiettoria che si spegne sul fondo. Pareggio del Siena al 25′, galoppata di Angelo sulla destra che salta con facilità Capuano, mette un pallone dentro che Andujar devia, è Paolucci il più lesto a mettere il pallone sotto la traversa: è 1-1. Azione dei rossoazzurri, dopo uno scambio Rinaudo, Leto è Guarente a mettere un pallone dentro per Maxi Lopez che però compie un fallo in attacco, punizione Siena. Buon azione da parte del Catania al 33′ con Peruzzi che serve Maxi Lopez in area ma il suo servizio non viene accompagnato in rete dal numero 12 rossoazzurro. Conclusione di Pulzetti quando siamo al 36′, plastico nella presa Mariano Andujar. 42′ Giannetti si inserisce all’interno dell’area ma è bravo Rinaudo a fermare la sua iniziativa. Cross di Monzon al 44′, si coordina Leto che però non riesce a centrare lo specchio, una fine del primo tempo che si avvia sulle note del grande equilibrio. Finisce qui, senza recupero, tra i fischi del pubblico, molti a quanto pare riferiti proprio al mister De Canio. Qualcosa deve cambiare nel secondo tempo.

Inizio secondo tempo, sostituzione per il Catania fuori col numero 18 Monzon entra col numero 26 Keko. Secondo tempo che inizia sotto le note del coro “De Canio vattene a casa”, evidente la posizione del pubblico. Prima conclusione da parte del Catania al 46′ è di Tiberio Guarente che ci prova con un sinistro dopo un pallone recuperato dal solito Lodi. Sostituzione nelle file del Siena è il momento di Valerio Rossetti che prende il posto del numero 7 Giannetti. Vantaggio Siena, pallone in mezzo corretto da Valiani in rete con un colpo di testa è 1-2, doccia fredda per i tifosi etnei. Cambio per gli etnei, fuori Guarente entra Boateng, è questa la reazione di De Canio allo svantaggio. Grande conclusione di Leto in mezza rovesciata dopo un cross da parte di Ciro Capuano, Farelli risponde subito dimostrando di essere un portiere di ottima affidabilità. Angolo per il Catania, se ne incarica Lodi, sventa la difesa sienese. Ottima azione da parte di Boateng che salta l’uomo e viene atterrato a limite dell’area, punizione per il Catania. Ci prova Keko che dopo un ottimo stop in area azzarda la conclusione che però trova il palo, scossa del Catania al 65′. Ammonizione per il Catania, ammonito Capuano al 68′. Sostituzione per il Catania, entra Agatino Garufi classe 1995 esce Rinaudo. Si mette subito in mostra il giovane Garufi che serve Legrottaglie che però si fa parare la conclusione proprio dal solito Farelli. Ancora Catania in avanti, Leto ci prova con un mancino dove mette però solo potenza. Occasionissima Catania: Leto servito da un’ottima sponda di Maxi Lopez viene neutralizzato da Farelli, rossoazzurri vicinissimi al pareggio. Ancora gli etnei in avanti, Capuano servito da un cross basso di Peruzzi ci prova con l’esterno sinistro ma ancora il migliore in campo Farelli dice stoppa. Cambio per il Siena al 77′, fuori il numero 20 Rosina entra con il numero 8 il capitano Vergassola. Sale nuovamente in cattedra il Siena con il solito Valiani che ci prova dal limite, facile la presa per Andujar. 83’minuto calcio di punizione per il Catania interpretato ottimamente da Lodi al quale però risponde uno straordinario Farelli, sugli sviluppi, buona la conclusione di Garufi dalla distanza. Sempre i rossoazzurri, ottima azione creata da Keko che libera alla conclusione Maxi Lopez che col sinistro però non riesce a beccare la rete di Farelli. Ancora Maxi Lopez, col mancino all’88’ mette una palla insidiosa dentro, ma Boateng non riesce per pochi centimetri nella deviazione. Ultima sostituzione per il Siena, fuori con il numero 9 Michele Paolucci, entra il numero 14 Luca Scapuzzi, grandi applausi per l’ex Paolucci. Tre minuti di recupero.91′ Pulzetti prende palla punta la difesa rossoazzurra e il suo destro finisce il rete, 1-3 per il Siena, non accadeva dal 2009, ma il Siena batte il Catania. Non finisce qui ancora contropiede per il Siena che con un destro molto angolato sigla il risultato sull’1-4. Disfatta totale per i rossoazzurri e termina il gioco.
Grandissima contestazione da parte dei tifosi che applaudono ancora al termine del match Michele Paolucci e grandi fischi per gli uomini di De Canio, soprattutto per il mister molto contestato e adesso seriamente in discusdsione, mancano 20 giornate alla fine del campionato, se non s’inverte la rotta la Serie B potrebbe farsi sempre più vicina.

Tabellino

Marcatori

Leto 4′ (C), Paolucci 25′ (S), Valiani 60′ (S)

Ammoniti

Capuano 68′ (C)

Sostituzioni

45′ Monzon-Keko (C), 55′ Giannetti-Rossetti (S), 60′ Guarente-Boateng (C), 69′ Rinaudo-Garufi (C), 77′ Rosina-Vergassola (S), 90′ Paolucci-Scapuzzi

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook