Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: TORNA LODI, CATANIA – BOLOGNA 2-0

CALCIO SERIE A: TORNA LODI, CATANIA – BOLOGNA 2-0

Uno straordinario Francesco Lodi da la carica al Catania. Si riaccende la speranza di salvezza. Adesso l'Atalanta, in trasferta.

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. Il Catania si rimette in sesto per la corsa salvezza. Per il Bologna, battere il Catania vorrebbe dire affondare una diretta concorrente e salvare la panchina di Pioli. Catania – Bologna ha tutte le carte in regola per essere una partita all’ultimo respiro. Comunicate le formazioni:

Catania (4-3-3): Frison; Peruzzi, Rolin, Spolli, Alvarez; Izco, Lodi, Plasil; Barrientos, Bergessio, Castro.

Bologna (3-4-1-2): Stojanovic; Antonsson, Natali, Mantovani; Crespo, Khrin, Perez, Morleo; Konè; Moscardelli, Cristaldo

Tra le due formazioni, spicca il nome di Francesco Lodi, che ritorna a Catania dopo la poco fortunata presenza ne Genoa. Inizia la partita e  Mantovani si becca il primo giallo, diffidato, salterà l’ultima giornata del girone d’andata. Al 2′, Izco controlla e ci prova, ma il suo tiro non è preciso. Riprova Perez solo un minuto dopo, ma il suo destro finisce sul fondo. 8′ Bergessioancora in avanti tira una botta, ma la sua conclusione è ribattuta dalla difesa avversaria. Ancora un ottimo Catania con Plasil che che cerca la rete solo due minuti dopo , ma la conclusione non soprende Stojanovic. Al 14′, calcio d’angolo per il Catania calciato ovviamente da Francesco Lodi, con Spolli che ci prova di testa, ma la sua conclusione non è precisa. Catania che sembra giocare con la stessa grinta dello scorso anno. Calcio di punizione per il Catania quando siamo al 22′. Se ne incarica ovviamente Francesco Lodi, cross millimetrico ed è gol per il Catania! Gran colpo di testa del “Toro” Gonzalo Bergessio ed è 1-0 per il Catania. 28′, Lodi ci prova dalla distanza ma la sua conclusione si spegne a lato. Ammonizione per Rolin al 30′. Finale di tempo con Moscardelli che tenta in più riprese di trovare la porta avversaria. Un minuto di recupero. Nulla da fare per il Bologna, il Catania si trova in vantaggio, sembra che il ritorno di Francesco Lodi, abbia riacceso la luce della speranza in casa etnea.
Iniza il secondo tempo. 54′ Peruzzi viene ammonito. Solo tre minuti dopo, Lodi prende la mira ma la sua conclusione ma non è precisa. Primo cambio per il Catania al 60′ con Biraghi che prende il posto di Alvarez. Lodi ci prova ancora al 62′ ma non sembra essere la sua giornata, fuori. 65 minuti di gioco, calcio di rigore per il Catania! Pochi i dubbi a riguardo. Si presenta Lodi dagli undici metri e Stojanovic non riesce a neutralizzare il suo tentativo, è 2-0. Grande prova fino a questo momento del Catania. 68′ ammonito Della Rocca. 70′ Barrientos prova la botta ma la sua conclusione coglie il palo. Cambio anche in casa Bologna, fuori Cristaldo, entra Acquafresca. Ci prova Moscardelli, ma il suo tentativo non è fortunato. Entra Legrottaglie, fuori Castro. Ci provano prima Bergessio, poi Acquafresca ma entrambe le conclusioni non sono fortunate. Standing ovation meritatissima per Francesco Lodi che esce per far spazio a Tiberio Guarente. 5 minuti di recupero. Assalto del Bologna con Della Rocca e Perez, ma i tentativi non sono precisi. Termina così la partita. Il Catania con una grande prova di forza batte il Bologna e mette nei guai Pioli. Lodi sembra aver riacceso l’entusiasmo degli etnei. Adesso il Catania incontrerà l’Atalanta allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia. Ultima partita del girone di andata, anche solo un punto potrebbe risollevare il morale.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook