Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

GIUSEPPE FAVA: ASSOSTAMPA SICILIANA RICORDA IL GIORNALISTA UCCISO DALLA MAFIA

GIUSEPPE FAVA: ASSOSTAMPA SICILIANA RICORDA IL GIORNALISTA UCCISO DALLA MAFIA

Print Friendly, PDF & Email
Tanti gli appuntamenti in tutta Italia dedicati al triste ricordo del trentennale della morte di Giuseppe Fava, Giornalista ucciso da Cosa nostra il 5 gennaio 1984. Il segretario regionale Assostampa Alberto Cicero: “Il sacrificio di Giuseppe Fava non è stato vano. Come non è certo inutile ricordarlo ancora, trent’anni dopo. Fava è stato un vero precursore, soprattutto come giornalista. In un mondo dell’informazione – come quello attuale – che guarda al giornalismo di approfondimento e di inchiesta come all’unica via per sopravvivere in un mondo in cui tutti hanno accesso ai mezzi di comunicazione, l’insegnamento di Pippo Fava e il suo modo di fare giornalismo diventano davvero di grandissima attualità. Indicano infatti una strada a tutti i giornalisti, indicano il modo per tenere la schiena dritta davanti al potere e continuare ad avere la funzione di <inviati speciali della società civile> ovunque ci sia da indagare, capire e fare conoscere a tutti. Fava, con il coraggio e la determinazione che gli erano propri, capì che la vera conoscenza delle cose era ciò che dava più fastidio a ogni tipo di potere: politico, mafioso, economico. Spesso indissolubilmente legati fra loro. E per questo compiva ogni giorno il proprio dovere di informare. Ed è proprio questo l’insegnamento, quanto mai attuale, che ha lasciato e che l’Associazione siciliana della Stampa ricorda a tutti i giornalisti.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook