Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: ROMA – CATANIA 4-0

CALCIO SERIE A: ROMA – CATANIA 4-0

Vittoria da parte della Roma di Garcia che tiene il passo della Juventus. Il Catania conclude stagione così come aveva iniziato. Ripresa del campionato con la sfida contro il Bologna, vietato sbagliare.

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. Stadio Olimpico di Roma, la seconda in classifica contro l’ultima. La Roma per non perdere il passo con la Juventus, il Catania per il morale e per chiudere bene questo 2013. Novità in classifica da entrambe le parti, scelta anomala di Garcia di far giocare sia Destro che Totti. Ecco le formazioni ufficiali:

Roma (4-2-3-1): De Sanctis; Maicon, Benatia, Castan, Dodò; Bradley, Pjanic; Gervinho, Totti, Ljajic, Destro.

Catania (4-3-3): Frison; Peruzzi, Legrottaglie, Rolin, Alvarez; Guarente, Plasil, Izco; Barrientos, Leto, Castro.

Arbitra Gervasoni. Comincia Roma-Catania. Inizio subito veloce da parte dei rossoazzurri che cercano con frequenza Leto. Risponde la Roma con un giro di palla veloce nato sempre dai piedi di Francesco Totti. Partita molto lenta quando siamo al 15′, con gli etnei che difendono bene le offensive sugli esterni da parte della Roma. 16′ ed è il Catania che ci prova su calcio di punizione, Leto servito da Plasil ci prova con il mancino ma la deviazione da parte dei giocatori in area non permette al pallone di arrivare in porta. Sugli sviluppi dell’azione è Guarente a provarci col suo mancino, il pareggio dell’Atalanta con la Juventus sembra caricare di responsabilità i giallorossi. Super Frison al 18′, Ljajic entra in area si libera di Legrottaglie ma il suo destro è parato da Frison che con estrema reattività riesce a dir di no al serbo. Vantaggio Roma solo un minuto dopo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato da Totti, Destro stacca più in alto di tutti e fa la sponda per Benatia che non può che siglare l’1-0. Adesso per il Catania diventa davvero dura. Che azione di Destro al 21′ che recupera un ottimo pallone, serve Maicon che torna il pallone al numero 22 giallorosso che ci prova col sinistro ma trova un Frison che risponde presente in ottimo stile. Ancora Roma pochi secondi dopo con Totti che con un cucchiaio serve Gervinho che crossa in mezzo ma per poco Destro non riesce a raggiungere il pallone. Sempre Roma al 22′ con Destro che mette dentro un pallone ma Gervinho si fa ipnotizzare da uno strepitoso Frison. Si sveglia il Catania al 29′, su calcio d’angolo calciato da Plasil ci prova due volte Legrottaglie, ma i suoi tentativi così come quelli di Rolin finiscono rimpallati dai giocatori della Roma. E si sveglia anche Pjanic che al 31′ ci prova con una bella botta col destro che finisce la sua corsa alla sinistra della porta. Prima ammonizione della gara, arriva al 33′ ed per il numero 2 rossoazzurro Gino Peruzzi per fallo su Dodò. Ancora Roma al 39′ con Maicon che si inserisce sulla destra ma il suo tiro-cross è deviato da un attento Rolin. Prima ammonizione in casa Roma al 42′, Bradley viene ammonito dal direttore di gara per un fallo al centrocampo. Un minuto di recupero. Finisce qui un primo tempo comunque ben giocato dal Catania che però è evidentemente troppo debole rispetto ai giallorossi. C’è comunque un secondo tempo da giocare che con le giuste motivazioni, può ancora regalare qualcosa alla squadra etnea.
Inizia il secondo tempo. Sostituzione in casa Catania entra Biraghi, esce Peruzzi, con Alvarez che farà il terzino destro mentre a sinistra giocherà proprio il giocatore di proprietà dell’Inter. Inizia il secondo tempo ed è subito Ljajic a provarci con una botta neutralizzata da Frison. Si sveglia il Catania al 3′ con Leto che due volte col sinistro si fa rimpallare i suoi tentativi. Grande combinazione tra Maicon e Totti, con quest’ultimo che conclude una serie di passaggi con un sinistro non degno del suo talento. Ci prova anche Dodò col mancino, la potenza c’è, manca di precisione. Raddoppio Roma, papera di Frison che batte su Rolin con Destro che non può far altro che spingerla in rete ed è 2-0. Sostituzione in casa Roma, esce Destro ed entra Rodrigo Taddei. 3-0 Roma, ancora Benatia riesce a siglare l’ennesima rete giallorossa con un altro colpo di testa. Il Catania è in bambola. Prova a dare la scossa De Canio dalla panchina con l’entrata di Bergessio al posto di Castro. Ci prova Leto da fuori con un sinistro debole e parato da Morgan De Sanctis. Gervinho impressionante brucia per la seconda volta sullo scatto Legrottaglie che con esperienza arriva sempre all’ultimo istante a sdradicare il pallone. Sfiorato il 4-0, Prima Totti poi Gervinho ci provano, ma manca la precisione, il Catania non c’è più in campo. Totti ancora faro di questa Roma, è il suo il passaggio filtrante che trova Gervinho in area, ma il sinistro dell’ivoriano viene neutralizzato da Alberto Frison. 4-0 Roma al 35′, Gervinho brucia tutta la difesa rossoazzurra e serve Ljajic, il serbo la mette dentro e Gervinho pur prendendola male sigla il 4-0. Fuori Pjanic entra Florenzi quando siamo al 36′. Ci prova Izco al 41′ ma il suo tentativo è alto. Momenti di brividi per Ricci che entra al 42′ al posto di Francesco Totti. Un minuto di recupero. Ljajic ha voglia di tornare al gol, all’ultimo minuto dopo un doppio passo prova con l’esterno destro, ma il suo tentativo è largo. Finisce qui con la vittoria larga da parte della Roma e con un Catania che non è mai entrato in campo. Pausa natalizia che forse arriva nel momento “migliore”, con il Catania che deve cercare di rimettere a posto le proprie idee e magari intervenire con qualche colpo sul mercato. Alla ripresa arriva il Bologna, il primo vero scontro salvezza di questo campionato, non si può più sbagliare.

Tabellino

Sostituzioni: 1′ st Peruzzi-Biraghi, 13′ Destro-Taddei, 14′ Castro-Bergessio, 22′ Leto-Monzon, 32′ Pjanic-Florenzi, 42′ Totti-Ricci.

Marcatori: Benatia 18′ (R), Destro 56′ (R), Benatia 59′ (R), Gervinho 77′ (R)

Ammonizioni: Peruzzi 32′ (C), Bradley 42′ (R), Barrientos 29′ (C)

Espulsioni:

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook