MOVIMENTO DEI FORCONI: PARTE DA CATANIA UNA NUOVA PROTESTA

MOVIMENTO DEI FORCONI: PARTE DA CATANIA UNA NUOVA PROTESTA

“Il movimento per ben quattro giorni mise in ginocchio la Sicilia due anni addietro. La protesta dei Forconi il 9 dicembre dilagherà per tutto il territorio nazionale. Alla protesta aderiranno anche gli agricoltori veneti, autotrasportatori e Cobas del latte”.

Print Friendly, PDF & Email

Movimento dei Forconi. Nove dicembre blocco nazionale è quello che preannuncia un volantino del Movimento dei Forconi per poi concludere con lo slogan “ribellarsi è un dovere”. Fra gli organizzatori della protesta i Cobas del latte, gli agricoltori veneti e più sigle autonome a difesa degli autotrasportatori, assieme ai Forconi di Mariano Ferro, il movimento che nel gennaio 2012 paralizzò per ben quattro giorni la Sicilia.  Ancora non sono state decise le modalità e i luoghi dove avverranno i blocchi. Con probabilità  si deciderà per l’organizzazione dei “presidi di volantinaggio” così come avvenne in Sicilia quasi due anni addietro. Il casello autostradale di San Gregorio potrebbe essere uno degli snodi principali. Di certo sin ora soltanto una previsione, quella consegnata dallo stesso Mariano Ferro con il volantino che preannuncia battaglia e a differenza delle altre proteste, si dovrebbe aggiungere il nord Italia a rivendicare il riscatto del paese che si trova in una situazione peggiore della Sicilia.

La protesta dei Forconi assieme alle altre categorie si basa su temi di di importanza nazionale ed europea. Infatti, il 2 dicembre saranno proprio i lavoratori francesi a manifestare il disagio che ormai dilaga ovunque. Così Mariano Ferro sembra lanciare un appello alla rivolta “Non possiamo essere vessati contemporaneamente dalle tasse, dalla crisi e uccisi dalla globalizzazione dice Ferro –  Non è giusto, che inoltre ci vengano tolte anche le aziende. Ora è si deve agire”. Ora si aspetta il 9 dicembre che sarà la giornata della denuncia e dell’amarezza.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook