Archiviato in | Conferenze, Economia, Finanza, Incontri

TRECASTAGNI (CT): PARTONO I SEMINARI PER IMPRENDITORI E DIRIGENTI “VITE D’IMPRESA”

TRECASTAGNI (CT): PARTONO I SEMINARI PER IMPRENDITORI E DIRIGENTI “VITE D’IMPRESA”

"processo completo di analisi e valutazione dei rischi, della stima degli stessi, ma anche di eventuali azioni per la riduzione dei pericoli della tolleranza massima di questo si è discusso oggi pomeriggio nella sede delle Cantine Nicosia di Trecastagni in occasione del seminario del ciclo “Vite d’impresa” incentrato appunto su “Simulazioni e Risk Analysis”.

Print Friendly, PDF & Email

Il rischio come elemento indispensabile per le scelte di imprenditori e dirigenti per progettare ed individuare mezzi per andare oltre la crisi. Sembra strano, ma per portare a termine un intero processo aziendale si deve “rischiare”, forse ancora più oggi in tempi di crisi economica. Del processo completo di analisi e valutazione dei rischi, della stima degli stessi, ma anche di eventuali azioni per la riduzione dei pericoli della tolleranza massima di questo si è discusso oggi pomeriggio nella sede delle Cantine Nicosia di Trecastagni in occasione del seminario del ciclo “Vite d’impresa” incentrato appunto su “Simulazioni e Risk Analysis”.

“Cosa succederebbe se”, è infatti la domanda con cui si confronta ogni impresa nell’affrontare il tema dell’incertezza, intrinseco all’attività imprenditoriale (oltre che alla vita quotidiana, a ben vedere). Cosa succederebbe se vendessimo di meno, se vendessimo di più, se il costo delle materie prime si alzasse, se i tassi di interesse si modificassero. E se domani un temporale rovinasse un silos (e se un meteorite si abbattesse su tetto)? E se il direttore amministrativo si licenziasse?

Il workshop, l’ultimo di una serie di sette incontri organizzati dalla società di consulenza aziendale Centocinquanta, in collaborazione con Multifidi, allo scopo di offrire a imprenditori e dirigenti un’opportunità di approfondimento e crescita professionale attraverso lo scambio di esperienze, ha provato a rispondere a tutte queste domande. Un confronto, uno scambio di conoscenze e consapevolezze tra chi fa impresa in Sicilia in maniera dinamica e capace, per trovare anche un comune spirito collaborativo.

«Incertezza, rischio e rendimenti sono variabili certamente correlate; la vera sfida è il buon governo delle stesse, ovvero la conoscenza delle leggi, indisponibili, che le stesse regolano – ha evidenziato il presidente di CentoCinquanta  Mauro Juvara – Analisi del rischio e simulazioni su variabili endogene ed esogene sono quindi, oggi soprattutto in cui la variabilità è parecchio più sostenuta che in altri periodi, tools dal cui possesso nessun’azienda può prescindere e la cui conoscenza appare sempre più indispensabile».

“Vite d’impresa” è stato pensato dai dirigenti  della società di consulenza Centocinquanta come un percorso per tutti gli imprenditori del territorio consapevoli che i tanti cambiamenti socio economici che negli ultimi anni hanno investito le loro aziende, possano essere superati anche con un confronto comune di esperienze pratiche. L’idea è stata anche quella di aiutare i dirigenti d’azienda a pianificare scelte e ad effettuare il miglior  business plan  per le loro aziende.

Gli incontri hanno permesso un dibattito interessante e moderno tra i rappresentati del sistema creditizio e gli imprenditori che in tal modo hanno approfondito, attraverso l’analisi dei dati, la conoscenza su strumenti finanziari e nel caso dell’incontro odierno “Simulazioni e Risk Analysis”, hanno anche permesso di stimare il rischio per un’azienda, di progettare il sistema più sicuro per  nuovi progetti, partendo proprio dal calcolo del rischio, che è quindi stato utilizzato come parametro di valutazione.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook