PALERMO: RACCOLTA RIFIUTI, STANGATA LA TARES QUASI RADDOPPIA

PALERMO: RACCOLTA RIFIUTI, STANGATA LA TARES QUASI RADDOPPIA

“Stangata sulla tassa dei rifiuti nel capoluogo siciliano. i cittadini pagheranno fine anno una tassa senza distinzioni di età. Infatti, Un bambino di un anno sarà equiparato a un giovane di 20 come produttore d'immondizia. Rispetto alla Tarsu si arriverà a pagare anche il doppio”.

Print Friendly, PDF & Email

Palermo. Il Consiglio comunale ha approvato il regolamento sulla Tares che prevede agevolazioni (ad esempio per anziani, disabili, etc.) però non fa distinzione sull’età dei componenti del nucleo familiare. Quindi un bambino di un anno è equiparato a un giovane di 20 come produttore d’immondizia. Da poco tempo ai palermitani sono cominciate ad arrivare le lettere del settore bilancio e tributi del Comune di Palermo che confermano, per chi paga la Tares 2013, le cifre della stangata di fine anno. Rispetto alla Tarsu si arriva a pagare anche il doppio. Una famiglia di tre persone, che non beneficia di alcuna riduzione, che abita in una casa di 110 mq paga 396 euro per il servizio raccolta e trattamento rifiuti contro i 245 pagati fino al 2012. Altro esempio, un nucleo di 5 persone che abita in un appartamento della stessa superficie paga 449 euro nel 2013. Una famiglia di due persone invece paga 332 euro.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook