Archiviato in | Cronaca Sindacale, Lavoro

PALERMO: SITUAZIONE INSOSTENIBILE, PROTESTANO I VIGILI DEL FUOCO, POLIZIA E FORESTALI

PALERMO: SITUAZIONE INSOSTENIBILE, PROTESTANO I VIGILI DEL FUOCO, POLIZIA E FORESTALI

Il segretario regionale del sindacato dei vigili del fuoco Giuseppe Musarra: «La situazione dei vigili del fuoco è ormai insostenibile e i tagli alle assunzioni e ai capitoli di funzionamento del nostro Corpo stanno mettendo a dura prova il soccorso verso i cittadini, per questo chiediamo ai politici di intervenire sulla legge di stabilità»

Print Friendly, PDF & Email

PALERMO –  (Immagine di repertorio) – Con un comunicato stampa il sindacato autonomo dei vigili del  fuoco “Conapo” contesta l’attuale legge di stabilità. «La situazione dei vigili del fuoco è ormai insostenibile e i tagli alle assunzioni e ai capitoli di funzionamento del nostro Corpo stanno mettendo a dura prova il soccorso verso i cittadini, per questo chiediamo ai politici di intervenire sulla legge di stabilità». Lo dichiara Giuseppe Musarra, segretario regionale del Conapo sindacato autonomo Vigili del Fuoco, alla vigilia della manifestazione di domani in cui i sindacati dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria e del Corpo Forestale dello Stato, scenderanno in piazza in 110 città italiane e a Roma davanti a Palazzo Chigi contro i tagli e le penalizzazioni contenute nel disegno di legge di stabilità. Tagli che «se non corretti -avverte Musarra- comporteranno una pericolosa riduzione della sicurezza dei cittadini». «Il sindacato dei vigili del fuoco Conapo, come sempre, sarà presente in gran forze a difesa del personale e contro i tagli alle assunzioni», sottolinea. «In questo contesto di tagli – conclude Musarra – i vigili del fuoco, tra tutti i corpi dello Stato, sono i più penalizzati in quanto a retribuzioni, pensioni, carriere e mancati riconoscimenti dell’attività usurante».

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook