Archiviato in | Musica, Spettacolo

CATANIA: LIGABUE RADDOPPIA, DUE CONCERTI

CATANIA: LIGABUE RADDOPPIA, DUE CONCERTI

"Il prossimo 11 e 12 giugno il cantautore di Correggio approderà allo stadio “Angelo Massimino” con il suo “Mondovisione Tour”. Il Liga, come viene chiamato dai suoi fan, ha presentato nello scorso mese di settembre il nuovo singolo “Il sale della terra” che attualmente è al primo posto dei brani più trasmessi in radio".

Print Friendly, PDF & Email

Luciano Ligabue raddoppia a Catania. Il prossimo 11 e 12 giugno il cantautore di Correggio approderà allo stadio “Angelo Massimino” con il suo “Mondovisione Tour”. Il Liga, come viene chiamato dai suoi fan, ha presentato nello scorso mese di settembre il nuovo singolo “Il sale della terra” che attualmente è al primo posto dei brani più trasmessi in radio. Per sei notti l’Arena di Verona ha ospitato Luciano e l’Orchestra Sinfonica per ripercorrere insieme la sua carriera musicale. Un concerto “semplice” e “classico” dove Ligabue,però,  nonostante la prima serata sia caduto sul palco e si sia fratturato la spalla, non si è risparmiato e ha dato il meglio di se. Anche se come dice lui stesso, in un suo brano, “Il meglio deve ancora venire”. Nel futuro del Liga, infatti, c’è l’imminente uscita del nuovo album “Mondovisione” che poi diventerà un tour. Inizialmente erano tre le date (Milano, Roma e Catania), adesso sono diventate ben dieci. Doppia data a Roma, Milano e Catania. Appuntamento anche a Padova, Firenze, Pescara, Salerno.

Per il nuovo album “Mondovisione” (in uscita il 26 novembre) è già stata ufficializzata la tracklist definitiva. Quattordici brani al suo interno, “Il muro del suono”, “Siamo chi siamo”, “Il volume delle tue bugie”, “La neve se ne frega” (che prende il nome da un celebre romanzo scritto dallo stesso Ligabue), “Il sale della terra” (che è già accompagnato da due videoclip, uno girato a New York e uno all’Arena di Verona, durante i concerti che il Liga ha tenuto lo scorso settembre), “Capo Spartivento”, “Tu sei lei”, “Nati per vivere – Adesso e qui”, “La terra trema, amore mio”, “Per sempre”, “Ciò che rimane di noi”, “Il suono, il brutto e il cattivo”, “Con la scusa del rock’n’roll” e “Sono sempre i sogni a dare forma al mondo”. Oltre ad un caloroso pubblico che ogni volta segue il Liga, una dimostrazione su tutte è Campovolo, ci sono anche molti amici artisti che gli riconoscono il meritato successo. In una intervista Fabrizio De Andrè dichiarò che “Mai visto un musicista comunicare col pubblico come sa fare Luciano”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook