Archiviato in | Moda, Spettacolo

MISS ITALIA: LA REGINETTA E’ ANCORA SICILIANA

MISS ITALIA: LA REGINETTA E’ ANCORA SICILIANA

"La nuova Miss Italia ha ricevuto lo scettro dalla madrina dell’anno scorso, la conterranea Giusy Buscemi di Menfi (Agrigento). A presentare la puntata finale insieme agli attori Massimo Ghini e Cesare Bocci c’era poi un'altra miss siciliana, Francesca Chillemi, eletta più bella d’Italia dieci anni fa".

Print Friendly, PDF & Email

Miss Italia è di nuovo siciliana. A vincere l’edizione 2013, trasmessa per la prima volta su La7, è la 19enne messinese Giulia Arena. La nuova Miss Italia ha ricevuto lo scettro dalla madrina dell’anno scorso, la conterranea Giusy Buscemi di Menfi (Agrigento). A presentare la puntata finale insieme agli attori Massimo Ghini e Cesare Bocci c’era poi un’altra miss siciliana, Francesca Chillemi, eletta più bella d’Italia dieci anni fa. Sul secondo gradino del podio un’altra ragazza nata in Sicilia, Fabiola Speziale, 18enne di Ribera (Agrigento). Il concorso di bellezza è stato comunque dominato dal Sud perché fra le ultime finaliste nessuna era del Nord Italia. ”Sento che la marcia e’ ingranata e questo e’ solo l’inizio”, sono state le prime parole della nuova regina di bellezza, che ha convinto le giurie con la sua personalità decisa. Ha un tatuaggio, poco sopra il cuore, che cita il 26/mo canto dell’Inferno dantesco (‘Fatti non foste a viver come bruti…’). La nuova Miss è alta 1.70 m, ha i capelli castano chiaro ed occhi verdi. È fresca di diploma al Liceo Scientifico ed ora vorrebbe frequentare Giurisprudenza Internazionale dell’Università Cattolica di Milano. Amante degli animali, in casa è sempre stata circondata da svariati animali di diversa specie e razza: due cani, due pappagalli, due scoiattoli, un coniglio e per finire due acquari. Niente lacrime quando i due conduttori Massimo Ghini e Cesare Bocci le hanno posto in testa la corona, ma un commento deciso che ha confermato il piglio della neo Miss Italia: Questo è solo l’inizio. Da segnalare una novità rispetto al passato: non c’è stato nessun abbraccio collettivo con le amiche-rivali, che sono rimaste invece a fare da cornice alla vincitrice sulla scalinata alle sue spalle.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook