Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE A: CAGLIARI – CATANIA 2-1

CALCIO SERIE A: CAGLIARI – CATANIA 2-1

"Tutti esauriti i 5000 posti allo stadio Sant’Elia di Cagliari per lo scontro salvezza tra Cagliari e Catania. I sardi hanno sempre subito almeno un gol in ogni partita di questa stagione. Il Catania ha bisogno di vincere e fare punti per una classifica non ottimale. Cossu vince il ballottaggio con Ibrahimi, mentre Pinilla parte dalla panchina con Sau che gioca al suo posto. Per il Catania tutto confermato compreso l’impiego di Mariano Izco dal primo minuto e il debutto di Alberto Frison tra i pali".

Print Friendly, PDF & Email

Calcio serie A. Tutti esauriti i 5000 posti allo stadio Sant’Elia di Cagliari per lo scontro salvezza tra Cagliari e Catania. I sardi hanno sempre subito almeno un gol in ogni partita di questa stagione. Il Catania ha bisogno di vincere e fare punti per una classifica non ottimale.  Cossu vince il ballottaggio con Ibrahimi, mentre Pinilla parte dalla panchina con Sau che gioca al suo posto. Per il Catania tutto confermato compreso l’impiego di Mariano Izco dal primo minuto e il debutto di  Alberto Frison tra i pali.
Partita che inizia subito con uno sprint del Catania: cross di Plasil da calcio d’angolo e incornata di Gonzalo Bergessio che porta in vantaggio il Catania. 0-1, si sblocca “El Toro”. Piccoli sprazzi di Ibarbo per il Cagliari, con quest’ultimo che viene atterrato in area con un contatto dubbio con Legrottaglie. Tutto regolare per il direttore di gara Giacomelli. Minuto 25, arriva la genialata del solito Ibarbo, il colombiano che contro il Catania inventa sempre gran gol, palla lunga di Daniele Conti che serve Ibarbo in profondità, il numero 23 controlla col petto, contiene Legrottaglie che lo attacca da dietro e defilandosi lascia partire un bolide sotto l’incrocio dove Frison  non può fare proprio nulla. Incredulo Cellino sugli spalti. 1-1. Reagisce il Catania con un tiro a giro di Barrientos e con un tiro al volo di Izco fermato dal fuorigioco, entrambe le occasioni fuori alla destra di Agazzi. Occasionisima per Sau, Ibarbo vola sulla destra, pallone in mezzo  e Sau con un destro potente non inquadra la porta grazie alla deviazione fondamentale di Bellusci.Scatenato Ibarbo che vola sulla fascia punta Legrottaglie lo punta e lo salta ma viene atterrato in area. Calcio di rigore per il Cagliari, tira Ibarbo ma grande parata di Frison che prima para il rigore e poi si conferma sulla ribattuta.
Secondo tempo con un solo cambio nelle file del Catania, Rolin al posto di Castro, cambio assolutamente giusto data l’espulsione di Nicola Legrottaglie. Inizio secondo tempo sicuramente non ai livelli del primo, entrambe le squadre hanno paura di perdere. Punizione di Conti, si fa trovare pronto Alberto Frison. Entra Pinilla e fuori Sau. Arriva anche il secondo cambio per il Catania, fuori l’acciaccato Bellusci ed entra Gyomber classe 1992. Dentro anche il numero 10 del Cagliari, Ibrahimi. Catania in balia del possesso palla sardo. L’uomo in più inizia a farsi sentire. Maran sostituisce Almiron con Tachstidis. Pinilla ci prova ancora, ma Lopez decide che è arrivato il momento di inserire anche il brasiliano Nenè, tutti in avanti per cercare il colpo finale. E’ arriva assolutamente in maniera aspettata il vantaggio rossoblu: Pinilla becca prima il palo ma poi è bravo a ribadire in rete. 2-1 Catania stanco e sfortunato. Continua il Cagliari ad attaccare, il Catania difende con i denti. Il Catania ci prova fino alla fine, ma con scarsi risultati.
Si conclude qui una scontro salvezza sicuramente deciso da episodi, come l’espulsione di Legrottaglie e il gran gol di Ibarbo. Adesso arriva il Sassuolo,  per  la squadra etnea vietato fallire. Cagliari bravo e fortunato, un ritorno al Sant’Elia sicuramente promettente per i tifosi sardi.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook