LAMPEDUSA (AG): ALTRI 500 PROFUGHI SOCCORSI NEL CANALE DI SICILIA

LAMPEDUSA (AG): ALTRI 500 PROFUGHI SOCCORSI NEL CANALE DI SICILIA

“Alcune navi mercantili, in cinque diverse operazioni coordinate dalla guardia costiera, hanno soccorso i migranti rimasti in balia delle onde nel Canale di Sicilia. Intanto, si contano 319 vittime del naufragio all'isola dei conigli. Trovato in mare un altro cadavere. Il presunto scafista tunisino resta in carcere. Già 38 minori sopravvissuti alla tragedia sono stati trasferito all'Ipab di Caltagirone”

Print Friendly, PDF & Email

Lampedusa. nonostante la tragedia avvenuta la settimana scorsa, continuano senza sosta gli sbarchi di migranti sulle coste siciliane. Oltre cinquecento profughi sono stati soccorsi nel Canale di Sicilia da alcune navi mercantili. Uno degli interventi riguarda due gommoni con 109 e 101 migranti, mentre si trovavano ancora in acque libiche hanno lanciato l’allarme con un telefono satellitare. Sono stati soccorsi dalla nave maltese Gaz Victory che si sta dirigendo verso il porto di Trapani. Altri 118 profughi sono stati tratti in salvo dalla nave Atlantic Acanthus, delle isole Bahamas, diretta verso Porto Empedocle. Due imbarcazioni con 65 e 110 immigrati sono state soccorse dalla nave “Lybra” della Marina Militare e poi presi in consegna dal rimorchiatore “Asso 30” che li imbarcati e si dirige verso il porto di Siracusa.  I soccorritori che da una settimana lavorano a Lampedusa nella zona dove è naufragato il peschereccio all’isola dei conigli hanno recuperato un altro cadavere. Con il ritrovamento di questa mattina, il bilancio ufficiale sale a 319 vittime ma resta sempre provvisorio.

Altri 51 migranti scampati all’incidente, resteranno nella tensostruttura della protezione civile di Porto Empedocle che è stata già svuotata dopo il trasferimento di 74 persone a Pozzallo avvenuto questa mattina. Mentre 38 minori sopravvissuti sono stati trasferiti all’Ipab di Caltagirone, una struttura assistenziale, dove sarebbero attesi in serata. Il gruppo formato da 38 ragazzi, scortato dalle forze dell’ordine sarà accolto, dal sindaco di Caltagirone, Nicolò Bonanno e dall’assessore regionale alla Famiglia, Ester Bonafede.

Altre 50 persone partiranno con un aereo per Gorizia. A fine giornata, nella struttura d’accoglienza di Lampedusa, rimarranno 514 persone a fronte dei 250 posti disponibili. Per quanto riguarda il presunto scafista arrestato, il tunisino Khaled Bensalam, 35 anni, Il gip di Agrigento Alberto Davico ha confermato il fermo. Bensalam è accusato di essere il comandante dell’equipaggio del peschereccio. Il Gip ha accolto la tesi della Procura di Agrigento e ha emesso anche un ordinanza di custodia cautelare in carcere per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, naufragio e omicidio plurimo colposo.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook