Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

GIARRE (CT): OPERAIO MUORE MENTRE SI RECA AL LAVORO

GIARRE (CT): OPERAIO MUORE MENTRE SI RECA AL LAVORO

“Stamane, ha perso la vita Alfio Emmi, 35anni, la sua moto si è schiantata su un palo stradale mentre si recava a lavoro in moto. Era sposato ed era papà di una bimba”

Print Friendly, PDF & Email

Giarre. Ieri, Alfio Emmi aveva festeggiato i suoi 35 anni in famiglia. Ma oggi per un destino raccapricciante ha perso la vita schiantandosi con la sua moto su un palo stradale lungo la strada che collega le frazioni giarresi di Macchia e San Giovanni Montebello. Il giovane, era operaio in un cantiere edile, e si stava recando come ogni mattina a lavoro. Forse per la velocità o un lieve malore ha perso il controllo del motociclo sul quale viaggiava, ed è finito contro un palo stradale, poco distante dal campo comunale di San Giovanni Montebello. L’impatto è stato forte e ha urtato con violenza la testa che non era protetta dal casco. Nonostante il tempestivo intervento dei sanitari del 118, che hanno tentato disperatamente di strapparlo alla morte, per Alfio Emmi non c’è stato nulla da fare. E’ morto sull’ambulanza, nella breve distanza che separa il luogo dell’incidente dall’ospedale “San Giovanni di Dio e Sant’Isidoro” di Giarre. Sono stati i carabinieri della Stazione di Macchia e quelli del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Giarre a compiere i rilievi dell’incidente. Sull’asfalto erano ancora evidenti le tracce della lunga frenata del motociclo. Il magistrato di turno, Maria Gabriella Caruso, ha disposto l’ispezione cadaverica sulla salma dell’uomo, compiuta stamani al nosocomio giarrese. Non sarà necessaria l’autopsia. Probabilmente un’emorragia ha causato il decesso del 35enne. Il corpo sarà restituito domani mattina ai familiari.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook