Archiviato in | Politica, Politica Regionale

ASSESSORE STANCHERIS: TURISMO IN CRISI, “CI HANNO SALVATO GLI STRANIERI”

ASSESSORE STANCHERIS: TURISMO IN CRISI, “CI HANNO SALVATO GLI STRANIERI”

“L'assessore regionale al Turismo, Michela Stancheris riferisce sulla situazione turistica in Sicilia e sulle isole. “È un turismo che per la maggior parte si basa sulle prenotazioni on line. I dati di questa estate ci dicono che gli stranieri ci hanno salvato. Ora è il momento di rilanciare realtà che hanno sofferto come le isole Eolie e Taormina”.

Print Friendly, PDF & Email

Assessore Stancheris.  a margine della presentazione del sito Internet Sicilia360.it di Unioncamere l’assessore regionale al Turismo Michela Stancheris ha tracciato stamane la situazione in merito al turismo in Sicilia: “La prima criticità è il sistema dei trasporti, ci sono rotte aeree che ancora sono un tabù. Stanzieremo 5 milioni di euro per la piccola imprenditoria e le start up”. Più turisti che resterebbero solo qualche giorno, più visitatori che difficilmente si fermano più di una settimana. Questo, ha evidenziato la Stancheris: “È un turismo che per la maggior parte si basa sulle prenotazioni on line. I dati di questa estate ci dicono che gli stranieri ci hanno salvato. Ora è il momento di rilanciare realtà che hanno sofferto come le isole Eolie e Taormina”. Particolare attenzione anche al capoluogo siciliano che sta cercando di entrare nel giro turistico internazionale. Inoltre, ha riferito Michela Stancheris “Abbiamo messo a confronto la Sicilia con le Baleari – è emerso che la nostra prima criticità è il sistema dei trasporti”. Poi si è soffermata sulla carenza della cartellonistica stradale e ha detto: “Anche questa costituisce una criticità, collaboreremo con i Comuni siciliani e l’Anas per cercare di migliorarla”. Ha anche attenzionato il deficit delle rotte aeree per destinazioni sull’isola che ancora sono tabù come ad esempio quelle destinate e provenienti dai paesi dell’Est.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook