Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

REGIONE SICILIANA: OK DEL COMMISSARIO DELLO STATO ALL’ABOLIZIONE DELLA TABELLA H

REGIONE SICILIANA: OK DEL COMMISSARIO DELLO STATO ALL’ABOLIZIONE DELLA TABELLA H

"Via libera alla norma del governo Crocetta approvata dall'Assemblea regionale siciliana. La nuova legge prevede un bando aperto per beneficiare dei fondi pubblici".

Print Friendly, PDF & Email

Regione Siciliana.  Il commissario dello Stato, Carmelo Aronica(nella foto), da il via libera alla norma del governo Crocetta, approvata nei giorni scorsi dall’Assemblea regionale. I deputati siciliani, approvando, hanno abolito di fatto la tabella H che è l’elenco di enti e associazioni per anni finanziato con fondi della Regione inserita nella manovra economico-finanziaria, e in alcuni casi simbolo di spesa clientelare. Ora la nuova legge prevede la predisposizione da parte della Regione di un bando aperto al quale potranno partecipare gli enti, le fondazioni e le associazioni purché dimostrino di avere alcuni requisiti per beneficiare dei fondi pubblici, con una priorità per chi è impegnato nel sociale e si occupano di disabilità. Sono stati stanziati 6,5 milioni per enti e associazioni, 2 milioni per i teatri e 5 milioni per le ex Province.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook