Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: SI INTENSIFICANO GLI SBARCHI IN SICILIA, ANCORA APPRODI SULLE COSTE ETNEE

CATANIA: SI INTENSIFICANO GLI SBARCHI IN SICILIA, ANCORA APPRODI SULLE COSTE ETNEE

“Continuano gli arrivi dei migranti in tutta la Sicilia, individuati nel tratto di mare al largo Aci Castello, comune a pochi Km. da Catania. Sono più di sessanta i profughi intercettati dalla guardia costiera al largo di Aci Castello e poi fatti sbarcare al Porto di Catania. Tra gli arrivati anche 11 bambini e 17 donne. Uno dei migranti ha avuto un malore ed è stato subito visitato dal personale presente all’accoglienza”.

Print Friendly, PDF & Email

Catania. Un barcone con un centinaio di migranti è stato avvistato al largo di Aci Castello, comune a pochi km. dalla città. Mentre continuano gli sbarchi sulle coste catanesi e nella provincia. Il flusso complessivo in Sicilia è inarrestabile e preoccupante. Ancora tre sbarchi in poche ore sulle coste siciliane. Un’altra imbarcazione è stata intercettata dalle motovedette della guardia costiera e della capitaneria di porto della città etnea, che la ha condotta nel porto di Catania. I migranti sono stati trasbordati su un rimorchiatore che è appena approdato nel porto del capoluogo etneo. Ad attenderli agenti di polizia, carabinieri e croce rossa. Appena sbarcati, sono iniziate le procedure di identificazione. Gli extracomunitari che si trovavano sul barcone risultano essere circa una sessantina. Si tratta di maschi giovanissimi, ma vi sono anche 11 bambini e 17 donne. Dopo aver toccato la terra ferma uno dei passeggeri ha avuto un malore ed è stato subito visitato dal personale presente all’accoglienza nel Porto di Catania.

L’arrivo dei migranti pare non avere fine, in Sicilia si registra un picco di presenze preoccupanti, tant’è che molti vengono trasferiti nei centri accoglienza di Calabria e Puglia. Altri quindici migranti, fra cui una donna, sono stati bloccati dai carabinieri a Torre Salsa, Siculiana (Ag). Farebbero parte di un gruppo di una trentina di extracomunitari che è sbarcato durante la notte. Secondo la loro testimonianza, il barcone li ha lasciati sotto costa e ha poi ripreso il largo.

E ancora, 77 migranti, tra i quali otto donne, sono stati soccorsi a circa 40 miglia a sud di Lampedusa e portati sull’isola da una motovedetta della guardia costiera. Le 77 persone erano stipate su un piccolo gommone lasciato alla deriva. Poco prima della mezzanotte, una di loro ha richiesto aiuto tramite un telefono satellitare alla capitaneria di porto di Palermo. Subito sono scattati i soccorsi. E’ intervenuta una motovedetta, coadiuvata dalla nave della marina militare Foscari che si trovava in navigazione nella zona. Poco dopo le 6 di stamane gli extracomunitari hanno raggiunto Lampedusa. Dopo la procedura di identificazione, hanno dichiarato di provenire da Nigeria e Ghana.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook