Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

BRONTE (CT): AUTO INVESTE 49ENNE, LUI RIFIUTA IL RICOVERO E MUORE NELLA NOTTE

BRONTE (CT): AUTO INVESTE 49ENNE, LUI RIFIUTA IL RICOVERO E MUORE NELLA NOTTE

“La vittima si chiamava, Francesco Proto, 49anni, è stato travolto da un'auto lasciata senza freno a mano dopo essere stata posteggiata dal proprietario in una ripida discesa. L’uomo, dopo essere stato investito, dopo l'incidente ha rifiutato il ricovero in ospedale ed è morto durante la notte. La Procura ha aperto un'inchiesta”.

Print Friendly, PDF & Email

Bronte. Si chiamava Francesco Proto il 49 enne di Bronte, morto la scorsa notte, dopo essere stato investito da un’auto posteggiata in una ripida discesa , e dopo essere stato in ospedale e avere rifiutato il soccorso nella notte è deceduto per complicanze post incidente. Questi i fatti: il 14 agosto, la vigilia di Ferragosto Proto è uscito da casa come era solito fare sempre intorno alle 17, e si era seduto sul gradino di una vetrina in via Roma strada centrale del paese in provincia di Catania. A un certo punto, una Toyota IQ, ha parcheggiato alla fine della salita, e il conducente è sceso dalla vettura senza controllare che l’auto avesse inserito il freno a mano. Appena uscito dalla vettura, l’auto mal posteggiata senza freno di stazionamento è partita in discesa senza marcia innestata, e ha preso in pieno Proto schiacciandolo.

Alcuni passanti e degli agenti di Polizia municipale avendo assistito all’incidente, hanno prontamente soccorso il malcapitato, che non sembrava avesse riportato gravi ferite, sul posto è giunta un’ambulanza del 118 che lo ha trasportato al vicino ospedale dove gli hanno riscontrato la frattura di alcune costole. L’uomo, continuava a dire di sentirsi bene, tant’è che ha voluto firmare le dimissioni e andare a casa per andare a riposare. Durante la notte, la sorella con cui viveva, si è accorta che il fratello era improvvisamente deceduto. Non si conoscono le cause, infatti la Procura della Repubblica ha deciso di indagare, così la salma è stata posta sotto sequestro, così come la vettura, ed è stata disposta l’autopsia per capire se la morte è dovuta all’incidente, per cause legate all’incidente o per altro motivo.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook