Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ACIREALE (CT); MUORE SUB NELLO SPECCHIO DI MARE ANTISTANTE POZZILLO

ACIREALE (CT); MUORE SUB NELLO SPECCHIO DI MARE ANTISTANTE POZZILLO

“Si chiamava Carlo Testa di 62 anni, era uscito in mare alle 6.30, sarebbe morto annegato durante una battuta di pesca. Era un medico conosciuto nella zona e il corpo è stato ritrovato poco dopo le 14, il medico legale che ha accertato il decesso non ha disposto l'autopsia. Le ricerche sono state coordinate dalla Guardia costiera di Catania”

Print Friendly, PDF & Email

Acirelale. A trovare il corpo di Carlo Testa di 62 anni La guardia costiera di Catania. Si tratta del sub scomparso stamane nelle acque tra Stazzo e Pozzillo frazioni marinare del comune di Acireale. Il cadavere è stato ritrovato sul fondo del mare. Il medico, molto conosciuto in paese, sarebbe morto per un malore durante una battuta di pesca subacquea. Il medico legale intervenuto sul posto ha accertato il decesso per annegamento e dichiarato che non vi erano evidenti cause per disporre ulteriori esami. L’uomo, conosceva molto bene quel tratto di mare. Preoccupata per il mancato rientro del marito, uscito alle 6.30, la moglie ha dato l’allarme intorno alle 10. Immediate sono scattate le ricerche, che hanno coinvolto due unità navali e un elicottero della Guardia Costiera, decollato dalla vicina base aeromobili di Catania, oltre a personale militare intervenuto dal vicino ufficio locale marittimo.

Ha partecipato alle ricerche anche un velivolo Atr42 delle Capitanerie di Porto, già in volo per le consuete attività istituzionali, è stato dirottato sul posto. Le ricerche si sono concluse poco dopo le 14 con il ritrovamento e il successivo recupero del corpo da parte dei Sommozzatori dei Vigili del Fuoco. Il mare era agitato e il recupero del corpo si è reso particolarmente difficile. Il cadavere è stato trasportato nel porticciolo di Pozzillo, per i successivi accertamenti di rito. La Guardia Costiera di Catania, oltre a raccomandare ai subacquei di evitare immersioni solitarie e in luoghi sconosciuti, ricorda l’obbligo di segnalarsi con la prescritta boa segna sub o bandiera di segnalazione. La guardia costiera ha effettuato altri due interventi a Vaccarizzo località marittima a Catania e sul litorale della spiaggia della plaia, interventi terminati a lieto fine, infatti i minori scomparsi nella spiaggia, sono stati ritrovati in buone condizioni di salute.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook