Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: MAXI CONTROLLO GDF. 53% DELLE ATTIVITÀ IRREGOLARI

CATANIA: MAXI CONTROLLO GDF. 53% DELLE ATTIVITÀ IRREGOLARI

“Controllo minuzioso delle fiamme gialle locali e negli esercizi pubblici. Durante il controllo i militari hanno riscontrato che la gran parte dei registratori di cassa risultavano ancora spenti nonostante la vendita fosse già in corso. Riscontrate 80 violazioni su 150 per mancata emissione di scontrini”

Print Friendly, PDF & Email

Catania. La Guardia di Finanza di Catania nel corso di controlli eseguiti nelle zone balneari e nei comuni della provincia ha riscontrato irregolarità di un 53% nel rilascio di scontrini e ricevute fiscali. Durante la verifica dei militari nei locali e negli esercizi la gran parte dei registratori di cassa risultavano ancora spenti, benchè la vendita fosse ampiamente in corso. Sono stati  effettuati 150 controlli e contestate 80 violazioni per mancata o irregolare emissione di documenti fiscali, con una percentuale pari al 53% di violazioni riscontrate sul totale degli esercenti sottoposti a controllo. Inoltre, dai successivi approfondimenti investigativi è risultato che alcuni dei soggetti sottoposti a controllo non avrebbero presentato le dichiarazioni fiscali annuali, risultando pertanto completamente sconosciuti al fisco. Inoltre, in materia di contrasto al lavoro sommerso, la Guardia di finanza ha effettuato diversi controlli nei confronti di una società operante nel settore dei supermercati, che collocava manodopera “in nero e irregolare”. Presso due punti vendita, nel comune di Paternò, è stato accertato che l’azienda aveva alle proprie dipendenze 17 persone, delle quali 15 totalmente in nero, in quanto prive di qualsiasi forma di contribuzione assistenziale e previdenziale, e 2 irregolari. Intanto continua l’attività dei militari e il controllo minuzioso dei locali e negli esercizi pubblici.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook