Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

LIGRESTI, SEQUESTRATO IL PATRIMONIO DELLA FAMIGLIA

LIGRESTI, SEQUESTRATO IL PATRIMONIO DELLA FAMIGLIA

“La Guardia di Finanza ha posto sotto sequestro i beni della famiglia Ligresti calcolati in oltre 250 milioni di euro. l'operazione disposta nell'ambito dell'inchiesta "Fisher Lange", ha portato in carcere i vertici del gruppo Fondiaria Sai. I militari delle fiamme gialle hanno requisito anche il Naxos Beach che fa parte della catena Atahotel riconducibile alla famiglia”.

Print Friendly, PDF & Email

Ligresti. Il sequestro operato dalla Guardia di Finanza riguarda alberghi di lusso, complessi immobiliari, conti correnti e polizze assicurative riconducibili alla famiglia Ligresti, beni per oltre 250 milioni di euro. Gli alberghi della catena Atahotel riconducibili alla famiglia sono: il Principe di Piemonte di Torino, il Naxos Beach di Taormina, il Grand hotel Fiera Milano e il Golf hotel Campiglio. Tra i beni sequestrati in diverse parti d’Italia. Sono 25 le province in cui stanno operando i finanzieri su disposizione del Gip di Torino anche nel comprensorio di Milano dove risiede la famiglia Ligresti.ligresti_family

Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Torino Silvia Salvatori. L’operazione è stata disposta nell’ambito dell’inchiesta “Fisher Lange”, l’indagine che ha portato il 17 luglio scorso all’arresto dell’intera famiglia Ligresti e di alcuni ex top manager di Fondiaria Sai con le accuse di falso in bilancio aggravato e manipolazione del mercato. La misura cautelare è scattata in conseguenza dei nuovi accertamenti svolti dagli uomini del Nucleo di polizia tributaria di Torino, coordinati del procuratore aggiunto Vittorio Nessi e dal sostituto Marco Gianoglio. Secondo le stime delle Fiamme Gialle, il totale dei beni sequestrati (251,6 milioni) e riferibili alla Fondiaria Sai, alla famiglia Ligresti e agli altri ex manager arrestati, corrisponde al profitto illecitamente ottenuto attraverso i reati commessi dagli arrestati.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook