Archiviato in | Politica, Politica Regionale

REGIONE SICILIANA: CROCETTA ANNUNCIA LA REALIZZAZIONE DI CASINÒ E VOLI LOW COST IN SICILIA

REGIONE SICILIANA: CROCETTA ANNUNCIA LA REALIZZAZIONE DI CASINÒ E VOLI LOW COST IN SICILIA

“Basta col predominio di Alitalia” dice Crocetta – L’Ast, azienda pubblica trasporti controllata dalla Regione opererà negli aeroporti dell'Isola, a cominciare da Comiso. Poi annuncia la volontà di aprire case da gioco per far diventare la Sicilia il luogo turistico più importante d'Europa”.

Print Friendly, PDF & Email

Regione Siciliana. il presidente della Regione Rosario Crocetta dopo gli attacchi ai vertici regionali del Partito democratico in Sicilia, lancia altre provocazioni annunciando voli “low cost” nell’isola con l’Ast, l’Azienda siciliana trasporti, contro il “..predominio di Alitalia che impone tariffe troppe alte”, e poi propone l’apertura di diversi casinò: “Sottoporrò la questione al ministro dell’Interno – ha dichiarato – questo perché la Sicilia deve diventare il luogo turistico più importante d’Europa”.

L’idea di aprire casinò a Taormina e Cefalù l’aveva ripresa ieri l’assessore al Turismo, Michela Stancheris, ora Crocetta conferma che le case da gioco potrebbero diventare presto realtà economica nell’Isola. Considerazioni che hanno infiammato la discussione, come ad esempio quella del senatore Vincenzo Gibiino, capogruppo del Pdl in commissione Lavori pubblici e comunicazioni della Regione: “Questa volta – dichiara Gibiino – tocca ad Alitalia subire gli strampalati umori del presidente Crocetta, che con le modalità inopportune alle quali ci sta tristemente abituando, sta portando la nostra Sicilia verso l’isolamento. Per migliorare l’accesso turistico all’Isola, e per favorire gli spostamenti dei siciliani da e per le principali città dello stivale, è senza dubbio necessario aprire un dialogo con le compagnie, Alitalia in primis, ma senza out out nei confronti di alcuno. Il difficile momento vissuto dai vettori aerei, pesantemente colpiti dalla crisi e dai rincari del carburante, non deve essere sottovalutato. Serve concertazione, la Regione la smetta di dichiarare guerre e impari ad ascoltare tutti gli interlocutori”.

Non si fa attendere la dichiarazione del segretario nazionale della Filt Cgil Mauro Rossi che a quanto annunciato dagli amministratori regionali mostra qualche perplessità: “Ho paura che anche Crocetta stia per aggiungersi all’elenco di amministratori locali che drogano il mercato del trasporto aereo italiano utilizzando denaro dei contribuenti siciliani a favore di pirati come Ryan Air Spiega il sindacalista – I siciliani come del resto tutti gli italiani avrebbero l’esigenza di un trasporto aereo di qualità con costi ragionevoli, nel rispetto però della trasparenza dell’utilizzo di denaro dei contribuenti che hanno già versato tasse locali che si aggiungono al costo del biglietto”. Poi conclude affermando: “Il nostro paese in una sola parola ha bisogno di regole e di un ministro dei Trasporti che voglia occuparsi di una industria fondamentale abbandonata alla illegalità”. Intanto Ignazio Messina, segretario dell’Italia dei Valori, ha commentato ritenendo che “la proposta di aprire numerosi casinò in Sicilia è vergognosa. Crocetta dovrebbe occuparsi di come creare posti di lavoro nell’isola e non dovrebbe correre il rischio di aiutare la criminalità organizzata nel riciclaggio di denaro sporco”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook