Archiviato in | Politica, Politica Regionale

ASSOSTAMPA SI OPPONE AL MEGAFONO: “USA IL METODO GRILLO”

ASSOSTAMPA SI OPPONE AL MEGAFONO: “USA IL METODO GRILLO”

“L’Associazione Siciliana della Stampa, sindacato dei giornalisti, protesta per la limitazione imposta all’informazione in riferimento alla riunione del movimento di Crocetta in programma oggi pomeriggio ad Aci Castello”

Print Friendly, PDF & Email

Assostampa contro il Megafono di Crocetta che si riunisce oggi a Catania tutti gli eletti in Sicilia e i quadri direttivi del movimento. l’appuntamento è  fissato per il tardo pomeriggio in un hotel di Aci Castello. Questo incontro provoca ancora una polemica, che contrappone il presidente della Regione Siciliana e l’Associazione Siciliana della stampa, il sindacato dei giornalisti che già si è scontrato con Crocetta per la vicenda dell’ufficio stampa della Regione. Ora, l’Assostampa punta il dito contro il presidente Crocetta lamentando che il vertice di stasera che la partecipazione dei giornalisti sia stata in parte negata mettendo in forse la corretta informazione ai cittadini.

Questo è quanto si legge nella nota del sindacato: “La ‘democrazia alla Cinque stelle’ ha trovato in Sicilia un interessato, ma non inatteso, estimatore e importatore. Si tratta del movimento del presidente Crocetta, il Megafono, che per oggi pomeriggio ha organizzato in un albergo di Aci Castello il ‘primo incontro regionale di tutti gli eletti ed amministratori’. A questo incontro, nonostante sia annunciata la presenza dello stesso Crocetta, degli assessori regionali Marino, Sgarlato e Scilabra, del deputato regionale Malafarina e del senatore Lumia, non saranno ammessi i giornalisti – come recita la nota che lo annuncia, diramata dall’ufficio stampa del Megafono – mentre cameraman e fotografi potranno entrare soltanto per mezz’ora in una ‘finestra’ rigidamente prefissata. Per le interviste bisognerà affidarsi – si legge nella nota del Megafono – alla ‘disponibilità dei relatori'”. Continua il comunicato: “L’Associazione siciliana della Stampa esprime forte preoccupazione e denuncia il tentativo di instaurare, nonostante i soliti proclami di Crocetta e la invocata necessità di una sempre maggiore trasparenza dell’operato degli amministratori a tutti i livelli, un sistema preciso e quasi dichiarato per usare i giornalisti quando si ha qualcosa da fare pubblicare o da mandare in onda e tenerli lontani quando il controllo dell’opinione pubblica è sgradito o addirittura pericoloso. Il ‘metodo Beppe Grillo’ è un gravissimo pericolo per la democrazia e per la società italiana e fa davvero specie che chi ha la massima responsabilità amministrativa in Sicilia lo adotti tout court dopo aver sbandierato in ogni circostanza termini come legalità e trasparenza. Proprio quelli – paradossalmente – che sono, come recita la nota stampa del Megafono, l’argomento dell’incontro di oggi”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook